Quantcast
facebook rss

Capodanno col botto,
Epifania con la denuncia

ASCOLI - Il giovane, residente in centro, è stato identificato e denunciato. Si detto disponibile a riscarcire il danno provocato allo studio professionale dove i vetri sono andati distrutti dalla deflagrazione. Smascherato dalla Squadra Mobile grazie alle immagini delle videocamere di sorveglianza
...

Rua del Teatro transennata subito dopo lo scoppio e l’intervento della Polizia

Prima il botto di Capodanno, poi i guai dell’Epifania. E’ così che un giovane ascolano ha vissuto, e vivrà (ricordansolo per tutta la vita), il passaggio dal 2018 al 2019. Il personale della Squadra Mobile della Questura di Ascoli ha infatti individuato il responsabile dell’accensione della “bomba-carta” che una decina di minuti dopo la mezzanotte è scoppiata in rua del Teatro, nel cuore della città, proprio accanto al teatro Ventidio Basso.

I residenti avevano subito dato l’allarme, e sul posto era intervenuta la Polizia. La deflagrazione dell’ordigno artigianale aveva appena mandato in fantumi i vetri di uno studio professionale situato nell’edificio che fa angolo con via del Trivio, le cui finestre si affacciano su rua del Teatro. Fortunatamente in quel momento nessuno si trovava a passare in rua del Teatro e nemmeno in via del Trivio.

I poliziotti, poi, nelle ore successive hanno visionato le immagini di alcune telecamere presenti a pochi metri, e sono quindi potuti risalire al volto, e poi al nome, di colui che materialmente aveva dato fuoco alla miccia prima di fuggire con gli altri giovani in sua compagnia.

Nei suoi confronti è scattata la denuncia per violazione del’articolo 703 del codice penale (“accensioni ed esplosioni pericolose”). Il responsabile del “botto” si è comunque subito reso disponibile per il risarcimento dei danni provocati, ma questo non modifica la denuncia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X