Quantcast
facebook rss

Il 2018 dell’atletica picena:
due titoli italiani
e una medaglia olimpica sfiorata

ATLETICA LEGGERA - Due sambenedettesi sul gradino nazionale più alto del podio: nei 400 hs l'astro nascente Emma Silvestri (Collection Sambenedettese) che è giunta quarta alla kermesse mondiale di Buenos Aires, e nel pentathlon Assoluti Enrica Cipolloni. Gli argenti di Comini, Caccini e Joao Polo, il bronzo europeo del discobolo Di Marco, quattro titoli Master
...

Emma Silvestri impegnata nei 400 ostacoli alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Il nuovo anno dell’atletica marchigiana è ai blocchi di partenza. Il 2018 è stato un anno ricco di successi. I portacolori della regione, non solo a livello nazionale ma anche internazionale, sono riusciti a essere ancora protagonisti. Notevoli i numeri dell’attività di vertice: 41 volte sul podio tricolore (assoluto e giovanile, di cui 14 sul gradino più alto) e ben 26 maglie azzurre. Un 2018 che ha segnato il grande ritorno di Gianmarco Tamberi che, prima di saltare 2,33, ha sfiorato il podio con il 4° posto agli Europei di Berlino, e che ha vissuto sulle brillanti performance di

Emma Silvestri premiata dal Coni a San Benedetto

Simone Barontini (mezzofondista della Stamura Ancona), Elisabetta ed Eleonora Vandi (quattrocentista e mezzofondista dell’Atletica Avis Macerata), Giorgio Olivieri (martellista del Team Atletica Marche), Angelica Ghergo (quattrocentista della Tam), Sara Zuccaro (martellista dell’Atletica Fabriano), Giacomo Brandi (marciatore dell’Avis Mscerata), Ilaria Del Moro (giavellottista della Tam) e Ilaria Piottoli (siepista dell’Avis Macerata).

Ma in questo ventaglio di “big” ci sono anche due atlete sambenedettesi: Enrica Cipolloni (Fiamme Oro), campionessa assoluta del pentathlon indoor, tornata al tricolore, e l’allieva Emma Silvestri della Collection Atletica Sambenedettese, astro nascente dell’atletica italiana, che nei 400 ostacoli allieve è stata campionessa italiana all’aperto, terza nei 400 agli indoor, vice campionessa europea Under 18 e protagonista ai Giochi Olimpici Giovanili a Buenos Aires, in Argentina, dove ha mancato il podio nei 400 ostacoli per soli 4 centesimi.

Grazie alla Collection di San Benedetto e all’Asa Ascoli, il Piceno ha portato a casa anche tre argenti ai Campionati italiani con Alessandro Caccini (Collection) nel decathlon allievi, Simone Comini (Asa) nel giavellotto promesse e Eva Joao Polo (Collection) nel disco cadette. E la medaglia di bronzo dell’ascolano Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) nel disco agli Assoluti.

Nazzareno Di Marco agli Europei di Berlino

Ma non finisce qui, perché a questi risultati vanno aggiunte anche le maglie azzurre indossate da Emma Silvestri agli Europei Under 18 di Gyor (Ungheria) e, come detto, alle Olimpiadi Giovanili in Argentina, più quella di Nazzareno Di Marco agli Europei Assoluti di Berlino, in Germania.

Medagliere arricchito anche da quattro titoli italiani Master, ottenuti da Francesco Bruni (Collection) nei 300 ostacoli e decathlon della categoria 75 anni, Pasquale Iezzi (Asa) nei 10.000 metri categoria 65 anni, Manuela Malatesta (Collection) nell’alto e alto indoor categoria 45 anni e Rita Mascitti (Atletica Avis San Benedetto) nei 3000 indoor categoria 50 anni.

Dulcis in fundo, al campo di atletica di San Benedetto il 2018 ha anche fatto registrare il primato italiano Juniores del martellista sangiorgese Giorgio Olivieri (premiato anche con il Premio Antonio Orlini) che il 16 settembre ha lanciato il martello a metri 77,21.

A Giorgio Olivieri anche il “Premio Antonio Orlini”. Eccolo qui insieme a Giuseppe Scorzoso, presidente Fidal Marche


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X