facebook rss

Mercato Samb: tante richieste
per Rapisarda
ma il capitano non si tocca

SERIE C - Catania e Salernitana spingono per il terzino, ma le richeste tornano al mittente. Anche Stanco nel mirino di diversi club, primo fra tutti il Pordenone. Giovanili: bene l'Under 15 di Saggiomo al "Città di San Benedetto"

Numerose richieste per Rapisarda, che resterà però in rossoblù (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

Francesco Rapisarda non lascerà la Samb. E’ incedibile il capitano rossoblù che vanta diversi estimatori sia in C che in B. Il Catania, città in cui il terzino destro è nato, farebbe carte false pur di poterlo avere. E così anche la Salernitana che dallo scorso anno lo sta seguendo con particolare attenzione.

Tra il club campano e la Samb c’è da sempre un ottimo rapporto ma sicuramente questa operazione “non s’ha da fare”. Rapisarda ha un contratto che lo lega al club del Riviera delle Palme fino al 2021 ed una sua eventuale cessione potrà essere presa in considerazione solo nel corso del mercato estivo.

Stanco esulta dopo un gol (Foto Cicchini)

Altro rossoblù che vanta un discreto mercato è Francesco Stanco. Nonostante l’infortunio muscolare che da un mese e mezzo lo ha messo fuorigioco, il bomber emiliano ha sempre un buon mercato in C. Sulle sue tracce c’è sempre il Pordenone.

Già nel corso dell’ estate Stanco era vicinissimo a tornare alla corte di Tesser che lo aveva diretto a Cremona. Ma poi l’operazione è saltata. Le cinque reti realizzate nelle undici gare disputate ma anche la qualità tecnica delle prestazioni hanno rinverdito gli appetiti di diverse formazioni. Ma anche Stanco non si muoverà da San Benedetto.

Il diesse Pietro Fusco ha sempre affermato che difficilmente la pattuglia degli over verrà toccata. Ma tutto dipenderà da ciò che si deciderà insieme a Roselli. Ieri c’è stato un summit tra le parti, le cui conclusioni saranno riportate la prossima settimana al presidente Franco Fedeli nel corso dell’ incontro fissato a Roma. Chi è in bilico, comunque, potrebbe essere Andrea Russotto.

L’ex Catania, nonostante la lunga assenza di un mese e mezzo, ha sempre un buon mercato. Nel 3-5-2 disegnato da Roselli, attualmente, può ricoprire il ruolo di seconda punta. A meno che il tecnico rossoblù non opti per un modulo stile Atalanta di Gasperini con Russotto dietro le due punte. Anche questo argomento verrà trattato nel summit di Roma.

SETTORE GIOVANILE – La formazione Under 15 delòla Samb tra le prime quattro squadre del “1° Torneo Città di San Benedetto” organizzato dall’assessorato allo Sport. Alla manifestazione partecipano Atalanta, Genoa, Inter, Sassuolo, Udinese, Pescara, Fermana e Samb. I baby rossoblù, diretti da Fabio Saggiomo, dopo i due pareggi con Fermana e Inter (entrambi per 1-1 reti di Kurti e Pacchioli) hanno superato 2-1 l’Atalanta grazie ai gol di Pacchioli e Carboni, guadagnandosi l’accesso alle semifinali. Dove hanno affrontato il Genoa. Al “Ciarrocchi” di Porto d’Ascoli, dopo un primo tempo combattuto terminato 2-2, nella ripresa i rossoblù hanno ceduto il passo ai grifoni che hanno vinto. Domani, sabato 5 gennaio, alle ore 10,30, sempre al “Ciarrocchi”, sfideranno l’Atalanta nella finalissima. Un ottimo cammino in questa competizione per i ragazzi di mister Saggiomo che hanno espresso un bel gioco e grande spirito di gruppo. Unica nota stonata l’infortunio di Scarponi al quale la società fa i migliori auguri per una pronta guarigione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X