Quantcast
facebook rss

Fermata all’Anagnina di Roma,
pericolo scongiurato per i pendolari

ASCOLI - La sindaca della Capitale, Virginia Raggi: «Le linee che si attestano alla Tiburtina, provenendo dalle Marche, continueranno a farlo». E' la risposta alla missiva del senatore Andrea Cangini. L'esponente di Forza Italia: «Ci ha messo un mese e mezzo, ma tutto bene quel che finisce bene»
...

La stazione Tiburtina di Roma

E’ scongiurato il rischio di far approdare ad Anagnina gli autobus per Roma provenienti  dalle Marche. Lo annuncia il senatore di Forza Italia Andrea Cangini che rende pubblica la lettera ricevuta da Virginia Raggi, sindaca della Capitale, in risposta alla sua missiva dei primi di novembre. «Le linee che si attestano alla Tiburtina, provenendo dalle Marche, continueranno a farlo» scrive la Raggi.

Il senatore Cangini

La delocalizzazione della stazione dei pullman da Tiburtina ad Anagnina, capolinea della metro, paventata a fine ottobre scorso, ha allarmato cittadini, associazioni e politici di tutte le Marche. Scendere ad Anagnina piuttosto che a Tiburtina avrebbe rappresentato per i viaggiatori marchigiani percorre un tragitto più lungo, anche di un’ora, per raggiungere i punti strategici di Roma. Da qui numerose forme di protesta. Nelle piazze, come il sit in che il  12 novembre ha mobilitato, a Roma, sindaci e pendolari di Marche e Abruzzo. Nelle stanze dei bottoni con mozioni, incontri e lettere, come quella a firma di Cangini.

«Ci ha messo un mese e mezzo – ha commentato il senatore – ma alla fine il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha risposto alla lettera con cui la pregavo di non trasferire da Tiburtina ad Anagnina il terminal dei pullman da e per le Marche. Pericolo scampato, a quanto pare. Tutto bene quel che finisce bene».

La sindaca Raggi

«Il progetto – si legge nella risposta della Raggi – prevede soltanto uno spostamento dell’attestazione dei bus dall’attuale piazzale ovest all’area est, che verrà risistemata ad hoc, prevedendo al suo interno spazi necessari per la gestione dei servizi di linea che continueranno ad attestarsi a Tiburtina. Non intendiamo certo complicare la vita di chi si reca a Roma né il lavoro delle aziende di trasporto che operano nel settore».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X