facebook rss

Pagelle: Bacci e Casarini fiducia ripagata
Cavion bene anche da terzino,
Beretta un lottatore

SERIE B - Il portiere si conferma una piacevole scoperta salvando il risultato a inizio ripresa. L'ex Cremonese, schierato sulla linea difendiva, si rivela un prezioso jolly. Prova maiuscola di Frattesi che va anche due volte vicino al gol. Ngombo mai pericoloso

Dopo l’ottimo esordio in casa con il Crotone, Bacci ripaga la fiducia di Vivarini anche a Cosenza (Foto Edo)

di Bruno Ferretti

BACCI 7 – Ripaga la fiducia di Vivarini che lo preferisce a Lanni confermandolo titolare. Due parate molto importanti su Mungo (gran tiro da fuori area) e Baclet (colpo di testa ravvicinato). Per il resto dimostra affidabilità.

LAVERONE 7 – Contiene D’Orazio, fra i più attivi dei cosentini, ma come al solito svolge anche un ruolo propulsivo andando spesso al cross. Uno dei migliori in campo.

BROSCO 6 – Difende con ordine e prova a sfruttare le sue doti acrobatiche nell’atrea avversaria su alcuni calci piazzati. In ripresa dopo qualche prestazione sottotono. Nel finale respinge un tiro a botta sicura che poteva costare caro.

VALENTINI 6,5 – Contribuisce con i colleghi di reparto a frenare Baclet che era alla sua ultima partita con il Cosenza e ci teneva a segnare. Nel finale di primo tempo raccoglie un traversone di Ninkovic e, di testa, indirizza a rete ma Corsi salva e gli nega un gol fatto.

CAVION 6,5 – Sostituisce D’Elia sulla corsia di sinistra e si rende pericolo sul finire del primo tempo sfiorando il bersaglio spaventando il portiere Perina.

Casarini

CASARINI 6 – Dopo il buon secondo tempo contro il Crotone, Vivarini lo schiera dall’inizio e lui lo ripaga disputando una partita positiva nel ruolo di mezzala destra.

TROIANO 6 – Torna ai suoi livelli dopo qualche prestazione poco convincente. Lavora con più profitto in fase di contenimento.

FRATTESI 7 – Al “San Vito-Marulla” il giovane romano dimostra di possedere qualità da vendere, ma anche temperamento e intraprendenza. Vicino al gol sia nel primo che ne secondo tempo. Gli manca solo la “cattiveria” necessaria sotto porta.

NINKOVIC 6 – Nel primo tempo dai suoi calci piazzati nascono tre nitide occasioni che però non vengono concretizzate a dovere. Nella ripresa cala sul piano atletico ed è meno lucido nelle giocate.

NGOMBO 5,5 – Il belga torna in campo dall’inizio dopo diverse panchine. Ci mette tutto l’impegno, ma non si rende mai pericoloso.

Beretta

BERETTA 7 – L’attaccante varesino appare in netta crescita, rinvigorito dal gol al Crotone. Svaria su tutto il fronte dell’attacco spendendo ogni energia e dando una grossa mano anche in fase difensiva.

ROSSETI 6 (dal 25’st) Entra a metà ripresa per sostituire Ngombo. Potrebbe andare subito a segno, ma non ci riesce. In extremis invoca, invano, un calcio di rigore per una trattenuta in area da Legittimo.

BALDINI (dal 39’st) e PADELLA (dal 43’st) S.V. – In campo nei minuti conclusivi per portare ossigeno a centrocampo e per dare manforte in una difesa che diventa a cinque.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X