Quantcast
facebook rss

Chiude il Centro accoglienza:
30 migranti nelle Marche, 3 nel Piceno

SONO STATI TRASFERITI da Castelnuovo di Porto (Roma), dove c'era il secondo Cara più grande d'Italia che sarà sgomberato entro fine mese per effetto del Decreto Sicurezza voluto dal Governo. Ora saranno gestiti dalle Prefetture. Il dato: 11 andranno ad Ancona, 8 a Pesaro, 5 a Macerata e 3 a Fermo
...

Una chiusura, quella del Centro di accoglienza per richiedenti asilo di Castelnuovo di Porto (Roma), che sta destando polemiche a non finire. Il provvedimento attuato dal Governo nell’ambito del Decreto Sicurezza ha previsto lo sgombero del Cara, il secondo più grande d’Italia con 500 ospiti (era attivo da oltre 10 anni, toccando punte di 1.000 ospiti), con i trasferimenti a bordo di pullman iniziati a scaglioni da qualche giorno ed ancora in corso.

Tra le destinazioni ci sono anche le Marche, dove sono arrivate 30 persone: 3 finiranno nella provincia di Ascoli, nei Centri d’accoglienza straordinari gestiti dalle Prefetture tramite associazioni e altre organizzazioni. Altri 11 saranno accolti ad Ancona, 8 a Pesaro Urbino, 5 a Macerata e 3 a Fermo.

La struttura di Castelnuovo sarà chiusa a fine mese. Tra le regioni che ospiteranno una parte dei 552 migranti, Umbria (15), Toscana (45), Piemonte (50). Emilia e Lombardia ne accoglieranno in totale 90. Poi Abruzzo (30), Molise (15), Campania (30).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X