facebook rss

Giornalista minacciato,
rinviata la presentazione del libro

GROTTAMMARE - L'autore del libro-denuncia «Un morto ogni tanto» è stato costretto a declinare l'invito. Era atteso per domenica prossima

L’incontro con il giornalista Paolo Borrometi, previsto per domenica 27 gennaio alle ore 11,30 presso il Teatro dell’Arancio di Grottammare, è rinviato a data da stabilire. Il caso ha da subito assunto una rilevanza nazionale, con decine di messaggi di solidarietà manifestati negli ultimi giorni.

Paolo Borrometi

«L’autore del libro denuncia “Un morto ogni tanto”, che ricordiamo vive sotto scorta dal 2014 – rende noto il Comune rivierasco – è stato costretto a malincuore a declinare l’invito alla luce delle nuove gravissime minacce di morte recapitategli in busta anonima due giorni fa».

Il primo volume di Paolo Borrometi, ragusano, 33 anni, laureato in Giurisprudenza, fondatore del sito di informazione e inchiesta “La Spia” e oggi giornalista sotto scorta è una denuncia senz’appello su un fenomeno ritenuto in declino e in realtà più pervasivo di sempre, da combattere anzitutto attraverso la conoscenza del nemico. Perché il potere della mafia, come diceva Paolo Borsellino, è anche un fenomeno sociale, fatto di atteggiamenti e mentalità passive contro cui l’unico antidoto è l’esempio della resistenza e della lotta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X