facebook rss

Il Brescia medita il sorpasso
Ressa alle porte della zona playoff

SERIE B - Seconda di ritorno. La squadra di Corini, che medita l'aggancio o il sorpasso, riceve lo Spezia conoscendo il risultato del Palermo che gioca a Cremona. Pescara, delicata sfida a Livorno. Ascoli-Perugia uno "spareggio" che può valere la zona playoff. Derby veneti: dopo il Verona, per il Padova c'è il Venezia

di Andrea Ferretti

Il Brescia ci spera. E ci prova. La squadra probabilmente più forte del campionato, quella che rispetto alle dirette concorrenti ha un attacco che segna tanto (Donnarumma capocannoniere con 15 reti più Torregrossa che ne ha fatti 7, cioè quasi il doppio degli attuali bomber più prolifici dell’Ascoli Ardemagni e Brosco a quota 4), punta a compiere l’operazione sorpasso. O, magari, solo quella aggancio. La capolista Palermo gioca a Cremona sabato e la squadra di Corini scende in campo domenica (in casa con lo Spazia) conoscendo il risultato dei rosanero. Vantaggio non da poco. Alle spalle delle prime due, gara a rischio per il Pescara terzo solitario, atteso dal Livorno. Un match in cui i biancazzurri di Pillon possono commettere un solo clamoroso errore: sottovalutare l’avversario. Ad aprire la seconda di ritorno uno dei tanti derby del sud, stavolta uno scontro diretto della bassa classifica tra il Foggia che senza la penalizzazione di punti ne avrebbe 24, e il Crotone al quale il Padova ha lasciato lo scomodo ruolo di fanalino. Proprio il Padova ci riproverà nel secondo consecutivo derby veneto: dopo aver fatto male al Verona-delusione, cerca il bis contro il Venezia di Zenga. Grande match a Lecce, dove la Salernitana ringalluzzita dal successo sul Palermo punta a stabilizzarsi in zona playoff. La stessa cui aspirano Ascoli e Perugia, avversarie sabato al “Del Duca”.

Bepi Pillon, terzo in classifica alla vigilia della seconda di ritorno

LA SECONDA GIORNATA DI RITORNO

Venerdì 25 gennaio ore 21: Foggia-Crotone

Sabato 26 gennaio ore 15: Cittadella-Carpi, Cremonese-Palermo, Ascoli-Perugia

Sabato 26 gennaio ore 18: Salernitana-Lecce

Domenica 27 gennaio ore 15: Venezia-Padova, Livorno-Pescara

Domenica 27 gennaio ore 18: Brescia-Spezia

Lunedì 28 gennaio ore 21: Verona-Cosenza

Riposa: Benevento

LA CLASSIFICA: Palermo 37 punti, Brescia  35, Pescara 33, Lecce 31, Verona e Benevento 30, Cittadella e Salernitana 27, Spezia e Perugia 26, Ascoli 25, Cremonese 23, Venezia 21, Cosenza 20, Carpi 17, Foggia 16, Livorno e Padova 15, Crotone 14.

I MARCATORI

15 gol Donnarumma (Brescia)

12 gol Mancuso (Pescara)

9 gol Coda (Benevento)

8 gol Pazzini (Verona)

7 gol Vido (Perugia), Torregrossa (Brescia)

6 gol La Mantia e Mancosu (Lecce), Nestorovski (Palermo), Palombi (Lecce), Verre (Perugia) Diamanti (Livorno)

5 gol Bocalon (Salernitana), Bonazzoli (Padova), Di Mariano (Venezia), Finotto (Cittadella), Okereke (Spezia), Tutino (Cosenza)

4 gol Ardemagni e Brosco (Ascoli), Casasola (Salernitana), Falco (Lecce), Giannetti (Livorno), Iemmello e Mazzeo (Foggia), Morosini (Brescia), M. Ricci e Pierini (Spezia), Schenetti e Strizzolo (Cittadella), Kragl (Foggia), Trajkovski (Palermo), Firenze e Kwankwo (Crotone)

3 gol Cavion (Ascoli), Bandinelli e Insigne (Benevento), Bartolomei (Spezia), Bisoli (Brescia), Capello e Cappelletti (Padova), Citro (Venezia); Vitale, Pucino e Di Tacchio (Salernitana), Budimir (Crotone), Di Carmine (Verona), Jelenic (Carpi), Iori (Cittadella), Gerbo (Foggia), Maniero (Cosenza), Melchiorri (Perugia), Brugman e Monachello (Pescara), Piccolo e Mogos (Cremonese), Mokulu (Carpi); Falletti, Moreo e Puscas (Palermo)

2 gol Asencio, Improta e F. Ricci (Benevento), Baclet (Cosenza); Castrovilli, Terranova, Paulinho e Brighenti (Cremonese), Ganz e Ninkovic (Ascoli); Mbakogu, Clemenza, Mazzocco, Cappelletti e Ravanelli (Padova); Loiacono, Tonucci, Deli, Galano, Camporese e Cicerelli (Foggia), Ryder Matos e Caracciolo (Verona); Pasciuti, Vano e Concas (Carpi), Bentivoglio (Venezia); Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara), Rosina (Salernitana), Scavone e Tabanelli (Lecce), Raicevic (Livorno); Galabinov, Gyasi e Crimi (Spezia), Henderson e Zaccagni (Verona), Kouan (Perugia), Jajalo, Rajkovic e Salvi (Palermo), Tremolada (Brescia)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X