facebook rss

Torna l’incontro della fratellanza:
“La pace è servita”

SAN BENEDETTO - Si terrà sabato 9 febbraio al palasport "Speca" l'evento organizzato dai ragazzi dell'Azione Cattolica. Al centro dell'incontro, il valore del cibo e la riduzione degli sprechi. Sul palco anche il vescovo Bresciani

Anche quest’anno sarà il Palasport “B. Speca” a ospitare il tradizionale Meeting della Pace. Il titolo scelto per l’edizione 2019 è  “La Pace è servita!”, con un programma che si articolerà in diverse fasi sabato 9 febbraio dalle 15, sotto l’egida dell’Azione Cattolica dei Ragazzi della Diocesi di San Benedetto del Tronto – Ripatransone – Montalto, in collaborazione con il comitato di Ascoli Piceno del Centro Sportivo Italiano.

Un momento della scorsa edizione

Il meeting rappresenta la conclusione del percorso che i bambini e i ragazzi dell’Acr hanno vissuto nel mese di gennaio, tradizionalmente legato al tema della pace, e che ha offerto loro spunti di riflessione sul valore del cibo e sulla dignità delle persone che lavorano per produrlo, soprattutto in Paesi nei quali le condizioni economiche e sociali sono più difficili.
Secondo i dati del progetto “Reduce” promosso dal Ministero dell’Agricoltura e dall’Università di Bologna, lo spreco alimentare nell’anno 2018 è stato quantificato in 84 chili a famiglia e 36 chili a persona. Per questo, durante l’evento i ragazzi dai 4 ai 14 anni, provenienti dalle parrocchie della Diocesi, saranno impegnati in alcune attività di educazione al consumo consapevole indirizzato a ridurre gli sprechi. Inoltre incontreranno alcune associazioni locali che riceveranno un premio per il loro impegno nella lotta allo spreco alimentare come la Coldiretti, l’SOS Missionario, l’Associazione “I Care” per il progetto “Cacciatori di briciole, il Banco Alimentare e la Comunità Volontari nel Mondo.

In contemporanea alla festa dei ragazzi, il Movimento Lavoratori di Ac e il settore adulti terranno un incontro per tutti i soci, i simpatizzanti e i genitori dei ragazzi con i volontari della Comunità Volontari nel Mondo; si parlerà dell’iniziativa di solidarietà sostenuta dall’Azione Cattolica Italiana “Abbiamo riso per una cosa seria”. L’iniziativa, attraverso il sistema dell’agricoltura familiare, tende a valorizzare e ridare dignità ai produttori di riso italiani e dei paesi nel sud del mondo.
Concluderà l’incontro il vescovo Carlo Bresciani, che rivolgerà un particolare saluto ai ragazzi e a tutti i partecipanti, mentre l’assessore Antonella Baiocchi rappresenterà l’amministrazione comunale.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X