facebook rss

Tragedia sulla Mezzina
Si schiantano tre auto:
muore Valerio Cicconi medico
dell’Ospedale “Mazzoni”

OFFIDA - Sono entrate in collisione una Citroen DS, una Tipo e una Punto. Su quest'ultima viaggiava la persona che ha perso la vita, rimasta incastrata nella lamiere ed estratta dai Vigili del fuoco, intervenuti da Ascoli con tre mezzi. Sul luogo dell'incidente anche i Carabinieri e le ambulanze del 118 che hanno trasportato in ospedale i feriti che si trovavano a bordo della altre due auto. Sembra che la Citroen abbia invaso la corsia opposta, ma saranno i militari dell'Arma a far luce sulle cause che hanno provocato il mortale sinistro. Strada chiusa, traffico deviato sulla Provinciale Collecchio
Foto e Video di Simone Corradetti

Incidente mortale lungo la strada Mezzina tra Offida e Castel di Lama, in contrada Lava proprio all’altezza della casa natale del Beato Bernardo. E’ accaduto stasera, e la persona che ha perso la vita è un medico, il dottor Valerio Cicconi di 48 anni, che stava tornando a casa dopo il turno di lavoro all’ospedale “Mazzoni” di Ascoli. Lo hanno estratto, privo di vita, dall’abitacolo accartocciato della sua auto, una delle tre coinvolte nel pauroso incidente. Da una prima ricostruzione sembra che una Citroen DS, condotta da un 49enne residente a Offida, abbia invaso la corsia opposta scatenando una paurosa carambola e coinvolgendo le altre due vetture. Il destino ha infatti voluto che proprio in quel momento transitassero lì una Fiat Tipo e una Fiat Punto. Forse una delle due procedeva nello stesso senso di marcia della Citroen. Il conducente di quest’ultima e quello della Tipo, un 30enne anche lui di Offida, sono rimasti feriti ma non in modo grave. Mentre non c’è stato nulla da fare per Cicconi che si trovava al volante della Punto.

La vittima Valerio Cicconi

Immediati sono scattati i soccorsi, e sul posto sono giunti i Carabinieri di Offida, ambulanze del 118 e una squadra dei Vigili del fuoco di Ascoli. I sanitari hanno purtroppo constatato la morte dell’uomo, rimasto incastrato nell’auto. L’airbag è entrato in funzione ed aveva anche la cintura di sicurezza allacciata, ma questo non l’ha aiutato. Il compito di estrarre il corpo senza vita dell’uomo è toccato ai Vigili del fuoco, dopo l’autorizzazione che i Carabinieri hanno ricevuto dal magistrato di turno. Gli equipaggi delle ambulanze hanno prestato le prime cure alle altre due persone coinvolte nell’incidente trasportandole all’ospedale di Ascoli.

Impressionante quello che si è presentato davanti agli occhi dei primi soccorritori: pezzi di carrozzeria e addirittura una ruota e un intero motore proiettati a decine di metri di distanza. C’erano solo due auto, perchè la Citroen DS dopo l’impatto ha fermato la sua corsa dopo diverse centinaia di metri, addirittura proseguendo senza una ruota. E’ stata una donna a raggiungere i soccorritori per riferire che molto più avanti, in direzione Offida, c’era una terza vettura semidistrutta.

Un tratto di strada Mezzina è stata chiusa, e il traffico deviato sulla Provinciale Collecchio. Sul luogo dell’incidente si è creato il caos. Tante le persone di Offida che si sono precipitate sul posto. Le tre persone coinvolte sono tutte del posto e il dottor Cicconi era una persona molto conosciuta e stimata. Il dolore è immenso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X