facebook rss

La Mariner aggancia i playoff
Cuprense, colpaccio a Offida
Villa Sant’Antonio, disco rosso

PRIMA CATEGORIA/IL PUNTO - Gli uomini di Amadio ribaltano la sfida con la Real Virtus Pagliare. Pari del Castignano con la Grottese, mentre la squadra di Pilone cede in casa a quella di Carbone. L'undici di Settembri di nuovo ko in trasferta. Lo Sporting Folignano non si rialza. La Jrvs Ascoli lotta ma non basta

di Salvatore Mastropietro

In vetta al girone D del campionato di calcio di Prima Categoria, continua la mini fuga della Monterubbianese. La squadra neopromossa supera anche l’Afc Fermo (2-1) e conferma a 6 le lunghezze di vantaggio sulle inseguitrici, che vincono ad eccezione della Real Virtus Pagliare. La squadra allenata da Elio Silvestri conferma un inizio di 2019 in netta controtendenza rispetto ai mesi di novembre e dicembre, perdendo 3-1 sul campo dell’Azzurra Mariner nonostante la superiorità numerica. Proprio la formazione sambenedettese si è portata a -1 dai pagliarani in piena zona playoff. E’ questa per mister Amadio la quarta vittoria su cinque partite disputate da quando è subentrato a Massimiliano Coccia.

Padalino, allenatore del Castignano

A pari merito con la Mariner troviamo Offida e Castignano. Dopo oltre due mesi di imbattibilità, la squadra di Attilio Pilone è tornata alla sconfitta. Disco rosso per i rossoazzurri, che hanno avuto la peggio nella contesa casalinga con la Cuprense (0-1). I biancorossi di mister Padalino ha raccolto invece un buon punto (1-1) sul campo della Grottese. La Cuprense – come detto- è tornata alla vittoria, dopo lo stop della settimana scorsa contro l’Afc Fermo. I ragazzi di Francesco Carbone – seconda miglior difesa del raggruppamento – si trovano ora in una via di mezzo tra zona playoff e zona playout, ma le recenti ottime prestazioni suggeriscono di guardare in avanti.

Il Villa Sant’Antonio è uscito malconcio nello scontro diretto con il Rapagnano, terminato 4-1 per i fermani. Ora gli uomini di Settembri sono tornati ai margini della zona playout, confermando ancora lo score molto negativo tra le mura nemiche. Al ritorno in campo dopo il turno di riposo, è arrivata un’altra sconfitta per lo Sporting Folignano.

Sirocchi, allenatore della Jrvs Ascoli

La squadra biancorossa è ancora ferma a quota 16, con il Centobuchi – non sceso in campo nell’ultimo turno – alle proprie spalle che ha voglia di avanzare e tornare in corsa. Chiude la graduatoria la Jrvs Ascoli di mister Sirocchi. Un’altra prestazione solida per gli ascolani, apparsi in netta ripresa nelle ultime settimane, non è bastata per portare a casa punti dalla delicata trasferta in casa di una squadra di qualità superiore come l’Amandola (1-0).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X