facebook rss

Giornata del farmaco,
bilancio ok nel Piceno

ASCOLI - In tutta la provincia sono stati raccolti oltre mille confezioni che saranno consegnati a nove enti. La delegata Alessia Dalsass: «Non abbiamo la pretesa di trovare una soluzione alla crisi economica  o  al  dramma  dell’esistenza,  ma  affermiamo  una  positività  che rappresenta un valore per tutta la comunità»

Giornata del farmaco, ottimo successo anche nel Piceno. Un dato in linea con l’incremento nazionale con un bilancio di oltre 420.000 confezioni di farmaci da banco, contro le 376.692 dello scorso anno. L’aumento registrato è pari ad almeno il 10,2%. «In provincia di Ascoli – ha dichiarato Alessia Dalsass, delegata di Banco Farmaceutico per la provincia di Ascoli – i farmaci raccolti sono stati 1.131, consegnati a nove enti assistenziali che operano nel nostro territorio. Il risultato ottenuto, in aumento rispetto all’anno scorso anno, è stato possibile grazie alla disponibilità e all’attività dei farmacisti e di tutti i volontari che hanno dedicato il loro tempo sabato e nei giorni precedenti. Mi sento di ringraziarli tutti.  Sabato è stato evidente come facendo volontariato, non abbiamo la pretesa di trovare una soluzione alla crisi economica  o  al  dramma  dell’esistenza,  ma  affermiamo  una  positività  che rappresenta un valore per tutta la comunità».

In Italia i medicinali donati aiuteranno più di 539.000 persone povere di cui si prendono cura 1.818 enti assistenziali convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico onlus (+2,9% rispetto ai 1.768 del 2018). Gli enti hanno espresso un fabbisogno pari a 1.040.288 farmaci, che sarà coperto al 40% grazie ai farmaci raccolti durante questa edizione della “Giornata del farmaco”. All’iniziativa hanno aderito 4.488 farmacie (+313 rispetto alle 4.175 del 2018, pari a un incremento del 7,5%). L’evento ha coinvolto circa 15.000 farmacisti. I titolari delle farmacie hanno donato oltre 668.000 euro.  I volontari che hanno partecipato al gesto sono stati circa ventimila: duemila in più dello scorso anno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X