facebook rss

Fugge all’alt dei Carabinieri,
arrestato un 30enne di Comunanza

ROCCAFLUVIONE - Era un normale controllo, ma lui ha accelerato percorrendo a folle velocità, anche contromano, le strade del paese. Ha poi abbandonato la vettura proseguendo a piedi nelle campagne, ma alla fine i militari dell'Arma l'hanno bloccato. Deve rispondere di resistenza a pubblico ufficiale

Non aveva la patente perchè gli era stata revocata. Guidava l’auto, una Fiat Punto, sprovvista di revisione. Cosa ha fatto allora? Alla vista dei Carabinieri, ha pigiato sull’acceleratore fuggendo via.

E’ accaduto la notte scorsa a Roccafluvione, dove i Carabinieri della Compagnia di Ascoli e quelli della Stazione di Venarotta stavano attuando un controllo, come ne fanno tanti sulle strade dell’entroterra. Quello, che si è poi scoperto essere un trentenne di Comunanza (già conosciuto alle forze dell’ordine), ha iniziato a fuggire per le strade di Roccafluvione – stradine strette e quindi pericolose per eventuali passanti che fortunatamente a quell’ora non c’erano – fino a che, dopo averne percorse alcune perfino contromano, ha deciso di inchiodare il mezzo e proseguire la fuga a piedi per le campagne che nella zona non mancano di certo.

I Carabinieri non si sono persi d’animo e lo hanno rincorso e alla fine sono riusciti a bloccarlo e condurlo in caserma. Qui lo hanno arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Ma il trentenne è stato anche multato perchè guidava con patente revocata e l’auto non era stata sottoposta a revisione. Il giovane si trova ora ai domiciliari in attesa delle decisione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ascoli.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X