facebook rss

Cooperative di comunità,
ecco il talk show

ASCOLI - Si terrà sabato 23 febbraio dalle ore 17,30 presso la Bottega del Terzo Settore con ospiti di lusso. Al centro del dibattere il modello di innovazione sociale dove i cittadini sono produttori e fruitori di beni e servizi

Il primo talk show del territorio sulle cooperative di comunità. E’ quello che si terrà sabato 23 febbraio dalle ore 17,30 presso la Bottega del Terzo Settore, sotto l’organizzazione di Cisi e Bottega del Terzo Settore con il coinvolgimento di Art Com 2.0.

La Bottega del Terzo Settore

Le cooperative di comunità sono un modello di innovazione sociale dove i cittadini sono produttori e fruitori di beni e servizi; sono quelle organizzazioni che puntano a recuperare, riqualificare e sviluppare le risorse tangibili e intangibili di un determinato luogo, con l’obiettivo di rilanciare lo sviluppo socio-economico e di soddisfare i bisogni e gli interessi di tutti i membri della comunità, e non solo di una parte di essi. Essere una comunità cooperativa vuol dire lavorare assieme per creare e gestire servizi comuni e investire gli utili per il bene di tutti.
Variegato sarà il panel di ospiti presenti: Luigia Cialini, delegata di Art Com 2.0, associazione di Castel di Lama che, al fine di favorire uno sviluppo coeso del territorio e la sua valorizzazione economico-sociale di realtà di confine, si sta evolvendo in cooperativa di comunità; Vincenzo De Nardis, ex vicepresidente della Fondazione Tercas, che persegue scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico, culturale e sociale nella provincia di Teramo; Ugo Pazzi, presidente di “Slow Food Marche” per la Comunità dei Sibillini, associazione che è ripartita dalle cooperative di comunità nelle regioni terremotate; Paolo Ranzuglia, responsabile della filiale regionale di Ancona di Banca Etica, banca cooperativa dove la gestione democratica è assicurata dalla libera partecipazione dei soci; Paolo Scaramuccia, responsabile progetto “Cooperative di Comunità Legacoop Nazionale”; Ivan Stomeo, sindaco di Melpignano, borgo salentino dove nel 2011 è nata la prima cooperativa di comunità italiana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X