facebook rss

Insediato il nuovo Consiglio provinciale,
prime due sedute
a San Benedetto e Arquata

ASCOLI - Il presidente Sergio Fabiani: «Auspico un'attività istituzionale all’insegna della collaborazione e al servizio del territorio». Alla presenza del nuovo segretario generale dell'ente, Edoardo Antuono, approvati anche i revisori "estratti" in Prefettura: Rosella Peci di Ascoli, Claudio Cappa di Visso e Samuele Cetraro di Corridonia

Prima posa ufficiale a Palazzo San Filippo per il nuovo Consiglio provinciale di Ascoli

Si è svolta oggi nell’aula consiliare di Palazzo San Filippo ad Ascoli la prima seduta del Consiglio provinciale eletto il 3 febbraio. Il presidente Sergio Fabiani si è congratulato con i nuovi consiglieri auspicando «una attività istituzionale all’insegna della collaborazione e al servizio del territorio, pur nel rispetto delle diverse appartenenze e indirizzi politici». Ma Fabiani ha anche confermato la volontà di svolgere Consigli itineranti nel territorio. Entro due mesi, il primo si svolgerà a San Benedetto del Tronto. Il secondo ad Arquata del Tronto, apese simbolo del terremoto.

I consiglieri di opposizione hanno manifestato piena disponibilità a collaborare per la più proficua attività istituzionale evidenziando la necessità di individuare modalità per un sempre maggiore coinvolgimento nelle materie di competenza del Consiglio. Presente anche il nuovo segretario generale della Provincia, Edoardo Antuono. Il Consiglio provinciale è composto da sei consiglieri eletti nella lista “Uniti per il Piceno”: Maria Rita Morganti, Daniele Tonelli, Pierpaolo Rosetti, Stefano Novelli, Roberto De Angelis e Marco Curzi. E da quattro della lista “L’Altra Provincia”: Luigi Capriotti, Mariadele Girolami, Giovanna Angelici e Igino Cacciatori.

Approvato subito la convenzione per la gestione, in forma associata, del Servizio di segreteria provinciale tra Provincia e Comune di Montegallo. Poi è stato approvata l’estrazione effettuata in Prefettura dei revisori dei conti. Organo che risulta composto da Rosella Peci di Ascoli (presidente), Claudio Cappa di Visso (Macerata) e Samuele Cetraro di Corridonia (Macerata). Infine è stato deliberato il ricorso all’anticipazione di liquidità della cassa depositi e prestiti per il pagamento dei fornitori e dei debiti maturati al 31 dicembre 2018.

Il presidente Fabiani con le “quote rosa”. Da sinistra: Mariadele Girolami, Giovanna Angelici e Maria Rita Morganti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X