facebook rss

Sesta di ritorno
di gran corsa in vista
del turno infrasettimanale

SERIE B - In arrivo due turni in quattro giorni. Venerdì 22 febbraio apre le danze Verona-Salernitana e mercoledì 27 le chiude Spezia-Livorno. Diversi scontri diretti sia in chiave playoff che playout

di Andrea Ferretti

La sesta di ritorno precede di soli quattro giorni la settima. E’ in arrivo un tour de force per tutte le squadre di B, tranne Palermo e Cittadella che osserveranno i propri turni di riposo. Per le altre, invece, impegni ravvicinati e spazio ai turnover che servono quantomeno a giustificare rose di trenta elementi composte, in estate e poi al mercato di gennaio, sopattutto dai procuratori più abili. Le gare del sesto turno sono concentrate in ventiquattr’ore. Si comincia con Verona-Salernitana. Per gli scaligeri i tre punti sono una ghiotta opportunità per stabilizzarsi nel gruppo delle promissime. Per i campani – ringalluzziti dal 2-4 di Ascoli – la possibilità di inserirsi nella griglia playoff. Interessante anche Cittadella-Lecce di sabato con i veneti che vogliono uscire dalla crisi e i pugliesi che vogliono mantenere la quarta posizione. Prova del nove per il Benevento allo “Zaccheria” contro un Foggia che, senza i 6 punti di penalizzazione, starebbe a quota 27: se il campionato finisse così, l’Ascoli disputerebbe i playout con il Livorno. Ma è pur vero che, dopo quella di fine andata, la prossima occasione per vedere una classifica completa è l’ultima di campionato quando tutte avranno giocato lo stesso numero di partite. Si tornerà in campo nel turno infrasettimanale che prevede sette gare martedì 26 febbraio (una alle 18 e sei alle 21), e due mercoledì 27 (una alle 19 e una alle 21).

Una fase concitata di Ascoli-Salernitana (Foto Edo)

LA SESTA GIORNATA DI RITORNO

Venerdì 22 febbraio ore 21: Verona-Salernitana

Sabato 23 febbraio ore 15: Brescia-Crotone, Carpi-Spezia, Cittadella-Lecce, Cremonese-Ascoli, Perugia-Cosenza, Pescara-Padova

Sabato 23 febbraio ore 18: Foggia-Benevento

Domenica 24 febbraio ore 21: Livorno-Venezia

Riposa: Palermo

LA CLASSIFICA: Brescia 43 punti, Palermo 42, Benevento 39, Pescara e Lecce 38, Verona 36, Spezia 34, Perugia 32, Salernitana 31, Cittadella 30, Cremonese e Cosenza 27, Venezia 26, Ascoli 25, Foggia 21, Livorno 20, Crotone 19, Carpi e Padova 18.

LA CLASSIFICA MARCATORI

21 gol Donnarumma (Brescia)

13 gol Mancuso (Pescara)

11 gol Coda (Benevento)

9 gol Torregrossa (Brescia)

8 gol Pazzini (Verona), Palombi e La Mantia (Lecce)

7 gol Mancosu (Lecce), Vido e Verre (Perugia), Nestorovski (Palermo), Diamanti (Livorno)

6 gol Di Mariano (Venezia), Okereke (Spezia), Tutino (Cosenza)

5 gol Bocalon e Casasola (Salernitana), Bartolomei (Spezia), Bonazzoli (Padova), Di Carmine (Verona), Insigne (Benevento), Schenetti e Finotto (Cittadella), Kwankwo (Crotone), Puscas (Palermo), Giannetti (Livorno), Melchiorri (Perugia), Monachello (Pescara)

4 gol Ardemagni e Brosco (Ascoli), Citro (Venezia), Falco (Lecce), Iemmello e Mazzeo (Foggia), Bisoli e Morosini (Brescia), M. Ricci e Pierini (Spezia), Strizzolo (Cittadella), Kragl (Foggia), Trajkovski (Palermo), Firenze (Crotone), Capello (Padova)

3 gol Cavion e Ninkovic (Ascoli), Bandinelli (Benevento), Galabinov e Bidaoui (Spezia), Cappelletti (Padova); Jallow, Vitale, Pucino e Di Tacchio (Salernitana), Budimir (Crotone), Jelenic (Carpi), Iori (Cittadella), Deli e Gerbo (Foggia), Sciaudone e Maniero (Cosenza), Brugman (Pescara), Piccolo e Mogos (Cremonese), Mokulu (Carpi), Falletti e Moreo (Palermo), Zaccagni e Ryder Matos (Verona), Tremolada (Brescia)

2 gol Asencio, Improta e F. Ricci (Benevento), Idda e Baclet (Cosenza); Arini, Migliore, Castrovilli, Terranova, Paulinho e Brighenti (Cremonese), Beretta e Ganz (Ascoli); Mbakogu, Clemenza, Mazzocco, Cappelletti e Ravanelli (Padova); Lucas Chiaretti, Loiacono, Tonucci, Galano, Camporese e Cicerelli (Foggia), Caracciolo (Verona); Di Noia, Arrighini, Pasciuti, Vano e Concas (Carpi), Segre e Bentivoglio (Venezia); Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara), Andrè Anderson e Rosina (Salernitana), Scavone e Tabanelli (Lecce), Raicevic (Livorno); Mora, Gyasi e Crimi (Spezia), Tupta e Henderson (Verona), Kouan (Perugia), Jajalo, Rajkovic e Salvi (Palermo), Rohden (Crotone), Ndoj e Tonali (Brescia)

IL PROSSIMO TURNO (7^ DI RITORNO)

Martedì 26 febbraio ore 18 Benevento-Pescara; martedì 26 febbraio ore 21 Padova-Brescia, Cosenza-Carpi, Salernitana-Cremonese, Ascoli-Foggia, Lecce-Verona, Crotone-Palermo; mercoledì 27 febbraio ore 19 Venezia-Perugia; mercoledì 27 febbraio ore 21 Spezia-Livorno. Riposa: Cittadella


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X