facebook rss

Botte e minacce all’ex fidanzata,
albanese finisce a processo

ASCOLI - In un'occasione il giovane si recò a casa dell'ex convivente iniziando a prendere a spallate il portone dell'abitazione costringendo la donna a farlo entrare in casa

Il palazzo di giustizia (foto Andrea Vagnoni)

Il tarlo della gelosia può rovinare anche le più belle storie d’amore facendole finire in un’aula di Tribunale. E così è finito sotto processo un giovane albanese residente lungo la Vallata del Tronto accusato di aver maltrattato, fino a mandarla in ospedale, la bella compagna in preda a crisi di gelosia dopo aver visto alcune foto della donna in compagnia del titolare del negozio dove lavorava.

L’avvocato Saveria Tarquini

Le violenze e gli atteggiamenti persecutori sono proseguiti poi anche dopo la fine della relazione con pedinamenti e scenate all’interno di locali pubblici della costa sambenedettese. In un’ altra occasione l’ex fidanzato, difeso dall’avvocato Saveria Tarquini, si recò a casa della giovane iniziando a prendere a spallate il portone dell’abitazione costringendo la donna ad aprire la porta. In merito a quest’ultimo episodio stamattina tribunale è stata ascoltata la vicina di casa della vittima. Il processo, di fronte al giudice Pietro Merletti, è stato poi aggiornato a marzo per l’esame dei testimoni della difesa.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X