Quantcast
facebook rss

Centrodestra, Luigi Lattanzi:
«Il candidato deve essere
un moderato di Forza Italia»

ASCOLI - L'assessore comunale all'Urbanistica presenta la sua lista "Pensiero Popolare Piceno": «Scenderò in campo insieme con mio fratello Attilio, con la stessa lista che cinque anni fa elesse due consiglieri»
...

Luigi Lattanzi, attuale assessore comunale all’Urbanistica (Foto Vagnoni)

di Adriano Cespi

«Niente di personale nei confronti di Andrea Antonini che è un amico e che stimo. E naturalmente niente nemmeno contro la Lega con cui spero di essere alleato. Ma ritengo che il candidato sindaco del centrodestra unito debba essere un moderato di Forza Italia».

Lattanzi in versione quintanara

Parole chiare e concetto che non lascia spazio a doppie interpretazioni, l’assessore all’Urbanistica, Luigi Lattanzi, esponente autorevole di Forza Italia, esce allo scoperto per far sentire la sua voce e quella della sua lista civica “Pensiero Popolare Piceno” che alle ultime amministrative del 2014 raccolse ad Ascoli qualcosa come 2145 voti, pari al 7%, e che, insieme al fratello Attilio Lattanzi, ripresenterà alle elezioni comunali di maggio. «Io sono da sempre un moderato – spiega Lattanzi – sono iscritto a Forza Italia, e credo che, conoscendo bene la cultura e la mentalità degli ascolani, questa città abbia necessità di un candidato sindaco di centrodestra moderato che rispecchi fino in fondo i nostri valori». Non sembra, dunque, in via di risoluzione questo braccio Lega-Forza Italia sulla candidatura a primo cittadino. Nonostante il commissario regionale della Lega, il senatore Paolo Arrigoni, abbia avvertito i colleghi coordinatori di Forza Italia, Marcello Fiori, e di Fratelli d’Italia, Carlo Ciccioli, di rimuovere criticità interne ai loro partiti, in particolare nel partito di Berlusconi, di sciogliere tutti nodi, e, nel giro di pochi giorni, di presentarsi la tavolo regionale con una proposta definitiva. Fermo restando che la Lega continua a rivendicare per sé il candidato sindaco della coalizione Lega-Forza Italia-Fratelli d’Italia, per il quale, come annunciato dallo stesso commissario regionale del Carroccio a Cronache Picene: «E’ già pronta una rosa di nomi da proporre agli alleati, tra cui figura anche quello del commissario provinciale, Andrea Antonini».

Attilio Lattanzi

«Ribadisco – puntualizza Lattanzi – da moderato e da uomo di Forza Italia auspico per Ascoli una candidatura moderata e, quindi, di Forza Italia». Intanto, l’assessore all’Urbanistica presenta la sua lista civica. «Come nel 2014 – sottolinea Lattanzi- così a maggio scenderò in campo, insieme a mio fratello, con la stessa lista civica che cinque anni fa ottenne un ottimo risultato e portò in Consiglio due nostri consiglieri. Sto parlando di “Pensiero Popolare Piceno”’, un movimento politico che si richiama ai valori fondanti del Partito Popolare europeo, che poi sono gli stessi del pensiero di Don Sturzo, e cioè la centralità della persona e dei bisogni dell’uomo e la famiglia tradizionale come nucleo base della società. Insomma, l’abc dell’ideale moderato che vogliamo continuare a far vivere ad Ascoli».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X