facebook rss

Samb, con il Pordenone
inizia il mese della verità

SERIE C - A marzo i rossoblù dovranno affrontare tutte le prime della classe e chiuderanno il 31 con la gara interna contro la Virtus Verona. Ancora sotto osservazione Cecchini mentre in casa dei "ramarri" va svuotandosi l'infermeria

di Benedetto Marinangeli 

Sarà un mese di marzo intenso per la Samb, a partire da domenica prossima con la trasferta di Pordenone. Con la capolista inizierà un ciclo terribile di incontri per i rossoblù. Una serie di gare che nel girone di andata determinarono la svolta in positivo della stagione con Roselli, che trovò la giusta alchimia non solo nello spogliatoio ma anche sotto l’aspetto tecnico-tattico.

Esultanza Samb a fine gara (Foto Cicchini)

Già nella gara di andata contro i ramarri, pareggiata per 2-2 ma con i rossoblù in vantaggio per due reti, la Samb evidenziò un dato di fatto inequivocabile e cioè che contro le squadre che si giocano la partita si esprime decisamente meglio. La conferma c’è stata sabato scorso con la Ternana ed ora Roselli si auspica che la cosa si ripeta anche contro Berrettoni e compagni.
Marzo, quindi, sarà decisivo per valutare effettivamente dove può arrivare la Samb nella griglia playoff. Certo, manca ancora qualche punto per la salvezza e fa bene Roselli a predicare umiltà e a guardarsi alle spalle. Ma resta il fatto che questa squadra è stata costruita per un campionato da protagonista e che a causa di un inizio shock si trova attualmente all’ottavo posto in classifica.

Cecchini ancora sotto osservazione (Foto Cicchini)

Le prossime partite daranno un chiaro quadro di quello che sarà il futuro. Dopo Pordenone, ecco mercoledì 6 marzo il recupero con la Ternana e poi la domenica successiva il match interno con il Vicenza. A seguire il doppio turno in trasferta con Feralpi Salò e Triestina con chiusura domenica 31 marzo con il Virtus Verona al “Riviera”.
Intanto i rossoblù stanno rifinendo la preparazione. Ancora sotto osservazione Luca Cecchini. Anche oggi il terzino rossoblù ha lavorato a parte. Out ancora Zaffagnini mentre domani dopo le visite di controllo rientrerà nel gruppo Pegorin. Mister Roselli ha svolto un lavoro prettamente tattico provando i movimenti in fase offensiva. Come sua abitudine il tecnico analizza minuziosamente la squadra avversaria per poi proporre ai suoi ragazzi le mosse da adottare per limitarla e per colpire al momento giusto.

QUI PORDENONE – Si svuota l’ infermeria dei “ramarri”. Il centrocampista Gianvito Misuraca ha ripreso a lavorare a parte, mentre il suo compagno di reparto Salvatore Burrai, insieme al difensore Alberto Barison, è in gruppo. Rimangono invece ai box capitan Mirko Stefani, che non ha smaltito la lesione al polpaccio e il terzino Marco Cotroneo, alle prese con una distorsione alla caviglia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X