facebook rss

Il Foggia ringrazia il Cosenza
Palermo-Lecce da brividi

SERIE B - Dopo il punto in extremis conquistato ad Ascoli, è un autogol a regalare il successo ai pugliesi. Per l'ex capolista c'è l'obbligo di cancellare la scoppola di Crotone. L'ottava giornata di ritorno prosegue con quattro gare sabato, tre domenica e il posticipo di lunedì Livorno-Benevento

di Andrea Ferretti

Il Cosenza si fa male da solo e allo “Zaccheria” al Foggia basta un autogol (di Dermaku) per continuare a sorridere a distanza di 72 ore dal gol allo scadere che gli aveva regalato un punto ad Ascoli. E’ finita così la prima gara dell’ottava giornata del girone di ritorno, che prosegue con quattro partite il sabato (tra cui Carpi-Ascoli), tre domenica e il posticipo di lunedì. La capolista Brescia dovrà vedersela con il Cittadella reduce dal poker rifilato al Lecce cui è seguito un turno di riposo. Match clou invece al “Barbera” dove il Palermo affronta il Lecce che medita il sorpasso per potersi lanciare dietro alle rondinelle. Proprio quello che sta meditando il Pescara, anche se la squadra di Pillon deve fare i conti con lo Spezia reduce dal tris ai danni del Livorno. Proprio sul campo dei toscani giocherà il Benevento nel match che chiude il turno lunedì. La squadra di Bucchi ha appena conquistato il secondo posto solitario e non ha per nulla intenzione di mollare la presa.

Padalino, allenatore del Foggia (Foto Edo)

L’OTTAVA GIORNATA DI RITORNO

Venerdì 1 marzo ore 21: Foggia-Cosenza 1-0

Sabato 2 marzo ore 15: Carpi-Ascoli, Brescia-Cittadella, Padova-Crotone

Sabato 2 marzo ore 18: Palermo-Lecce

Domenica 3 marzo ore 15: Perugia-Salernitana, Pescara-Spezia

Domenica 3 marzo ore 21: Verona-Venezia

Lunedì 4 marzo ore 21: Livorno-Benevento

Riposa: Cremonese

LA CLASSIFICA: Brescia 47 punti, Benevento 43, Palermo 42, Pescara e Lecce 41, Verona 39, Spezia 37, Perugia 35, Salernitana 34, Cittadella e Cosenza 33, Ascoli 29, Cremonese 27, Foggia e Venezia 26, Livorno 23, Crotone 22, Carpi 21, Padova 19.

LA CLASSIFICA MARCATORI

22 gol Donnarumma (Brescia)

16 gol Mancuso (Pescara)

13 gol Coda (Benevento)

10 gol La Mantia (Lecce)

9 gol Torregrossa (Brescia), Pazzini (Verona)

8 gol Palombi (Lecce), Verre (Perugia)

7 gol Mancosu (Lecce), Vido (Perugia), Nestorovski (Palermo), Diamanti (Livorno), Okereke (Spezia), Tutino (Cosenza)

6 gol Di Mariano (Venezia), Kragl (Foggia), Kwankwo (Crotone), Melchiorri (Perugia)

5 gol Bocalon e Casasola (Salernitana), Pierini e Bartolomei (Spezia), Bonazzoli (Padova), Di Carmine (Verona), Insigne (Benevento), Schenetti e Finotto (Cittadella), Puscas (Palermo), Giannetti (Livorno), Monachello (Pescara)

4 gol Ardemagni, Ninkovic e Brosco (Ascoli), Citro (Venezia), Falco (Lecce); Deli, Iemmello e Mazzeo (Foggia), Bisoli e Morosini (Brescia), M. Ricci (Spezia), Moncini e Strizzolo (Cittadella), Trajkovski (Palermo), Firenze (Crotone), Capello (Padova), Jallow (Salernitana)

3 gol Cavion e Rosseti (Ascoli), Bandinelli (Benevento); Gyasi, Mora, Galabinov e Bidaoui (Spezia), Mazzocco e Cappelletti (Padova); Vitale, Pucino e Di Tacchio (Salernitana), Rhoden e Budimir (Crotone), Jelenic (Carpi), Iori (Cittadella), Gerbo (Foggia), Sciaudone e Maniero (Cosenza), Brugman (Pescara), Piccolo e Mogos (Cremonese), Mokulu (Carpi), Falletti e Moreo (Palermo), Zaccagni e Ryder Matos (Verona), Ndoj e Tremolada (Brescia), Raicevic (Livorno), Segre (Venezia)

2 gol Asencio, Volta, Improta e F. Ricci (Benevento), Bruccini, Idda e Baclet (Cosenza); Arini, Migliore, Castrovilli, Terranova, Paulinho e Brighenti (Cremonese), Beretta e Ganz (Ascoli); Mbakogu, Clemenza e Ravanelli (Padova); Lucas Chiaretti, Loiacono, Tonucci, Galano, Camporese e Cicerelli (Foggia), Caracciolo (Verona); Di Noia, Arrighini, Pasciuti, Vano e Concas (Carpi), Bentivoglio (Venezia); Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara), Andrè Anderson e Rosina (Salernitana); Lucioni, Scavone e Tabanelli (Lecce), Maggiore e Crimi (Spezia); Laribi, Tupta e Henderson (Verona), Kouan (Perugia), Jajalo, Rajkovic e Salvi (Palermo), Tonali (Brescia)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X