Quantcast
facebook rss

Il Brescia che non t’aspetti
Palermo, riscossa col Lecce

SERIE B - L'inatteso stop interno della capolista contro il Cittadella precede di tre ore il successo dei rosanero che si portano a meno due. Ma Livorno-Benevento è la partita che potrebbe regalare il secondo posto solitario alla squadra di Bucchi
...

di Andrea Ferretti

Serie B sempre più equilibrata. Quando molti addetti ai lavori erano ormai pronti a scommettere sulla definitiva fuga del Brescia, ecco che le rondinelle vengono impallinate dal Cittadella. Sconfitta addirittura interna per la squadra di Corini, incapace di pareggiare il conto dopo il gol di Finotto in apertura. La capolista si ferma e ne approfitta il Palermo che nella gara di chiusura del sabato supera il Lecce portandosi a -2 dal Brescia e ridimensionando gli stessi pugliesi con le reti di Trajkovski e Puscas (di Tabanelli il gol della bandiera a tempo scaduto). Finisce pari, e senza gol, lo scontro diretto in coda tra Padova e Crotone: per entrambe troppa la paura di perdere. L’Ascoli torna da Carpi con un pareggio. Un punto è meglio di niente, ma serve poco ad entrambe. Nella gara che ha aperto l’ottava di ritorno, il Cosenza si fa male da solo. Allo “Zaccheria”, per sorridere, al Foggia basta un autogol di Dermaku. Alla luce di questi rusultati, il Pescara può ora allungare sul Lecce ma deve fare i conti con lo Spezia che ha però la testa al “caso Okereke”. Vincendo invece a Livorno nel posticipo di lunedì, il Benevento potrebbe ritrovarsi da solo al secondo posto a un solo punto dal Brescia. Addirittura con una gara in meno.

Quinto centro stagionale per Trajkovski del Palermo

L’OTTAVA GIORNATA DI RITORNO

Venerdì 1 marzo ore 21: Foggia-Cosenza 1-0

Sabato 2 marzo ore 15: Carpi-Ascoli 1-1, Brescia-Cittadella 0-1, Padova-Crotone 0-0

Sabato 2 marzo ore 18: Palermo-Lecce 2-1

Domenica 3 marzo ore 15: Perugia-Salernitana, Pescara-Spezia

Domenica 3 marzo ore 21: Verona-Venezia

Lunedì 4 marzo ore 21: Livorno-Benevento

Riposa: Cremonese

LA CLASSIFICA: Brescia 47 punti, Palermo 45, Benevento 43, Pescara e Lecce 41, Verona 39, Spezia 37, Cittadella 36, Perugia 35, Salernitana 34, Cosenza 33, Ascoli 30, Cremonese 27, Foggia e Venezia 26, Livorno e Crotone 23, Carpi 22, Padova 20.

LA CLASSIFICA MARCATORI

22 gol Donnarumma (Brescia)

16 gol Mancuso (Pescara)

13 gol Coda (Benevento)

10 gol La Mantia (Lecce)

9 gol Torregrossa (Brescia), Pazzini (Verona)

8 gol Palombi (Lecce), Verre (Perugia)

7 gol Tutino (Cosenza), Mancosu (Lecce), Diamanti (Livorno), Nestorovski (Palermo), Vido (Perugia), Okereke (Spezia)

6 gol Finotto (Cittadella), Kwankwo (Crotone), Kragl (Foggia), Puscas (Palermo), Melchiorri (Perugia), Di Mariano (Venezia)

5 gol Insigne (Benevento), Schenetti (Cittadella), Giannetti (Livorno), Bonazzoli (Padova), Monachello (Pescara), Bocalon e Casasola (Salernitana), Pierini e Bartolomei (Spezia), Di Carmine (Verona)

4 gol Ardemagni, Ninkovic e Brosco (Ascoli), Bisoli e Morosini (Brescia), Moncini e Strizzolo (Cittadella), Firenze (Crotone); Deli, Iemmello e Mazzeo (Foggia), Falco (Lecce), Capello (Padova), Jallow (Salernitana), M. Ricci (Spezia), Trajkovski (Palermo), Citro (Venezia)

3 gol Cavion e Rosseti (Ascoli), Bandinelli (Benevento), Ndoj e Tremolada (Brescia), Mokulu e Jelenic (Carpi), Iori (Cittadella), Sciaudone e Maniero (Cosenza), Piccolo e Mogos (Cremonese), Rhoden e Budimir (Crotone), Gerbo (Foggia), Tabanelli (Lecce), Raicevic (Livorno), Mazzocco e Cappelletti (Padova), Falletti e Moreo (Palermo), Brugman (Pescara); Vitale, Pucino e Di Tacchio (Salernitana); Gyasi, Mora, Galabinov e Bidaoui (Spezia), Zaccagni e Ryder Matos (Verona), Segre (Venezia)

2 gol Ngombo, Beretta e Ganz (Ascoli); Asencio, Volta, Improta e F. Ricci (Benevento), Tonali (Brescia); Poli, Di Noia, Arrighini, Pasciuti, Vano e Concas (Carpi); Bruccini, Idda e Baclet (Cosenza); Arini, Migliore, Castrovilli, Terranova, Paulinho e Brighenti (Cremonese); Lucas Chiaretti, Loiacono, Tonucci, Galano, Camporese e Cicerelli (Foggia), Lucioni e Scavone (Lecce); Mbakogu, Clemenza e Ravanelli (Padova); Jajalo, Rajkovic e Salvi (Palermo), Kouan (Perugia); Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara), Andrè Anderson e Rosina (Salernitana), Maggiore e Crimi (Spezia), Bentivoglio (Venezia); Laribi, Tupta, Caracciolo e Henderson (Verona).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X