facebook rss

Livorno, un sussulto
Benevento delusione

SERIE B - Dopo il Brescia, cade anche la squadra di Bucchi che sognava il secondo posto solitario. In vetta la classifica si accorcia notevolmente con i successi di Palermo, Pescara e Verona. Il Perugia irrompe in zona playoff. Il prossimo avversario dell'Ascoli arriverà al "Del Duca" col morale alle stelle

di Andrea Ferretti

Il Benevento che non t’aspetti e, soprattutto, il Livorno che non t’aspetti. L’ottava di ritorno finisce con un sussulto, quello del prossimo avversario dell’Ascoli che batte la squadra di Bucchi che pregustava vittoria e secondo posto solitario a un solo punto dal Brescia. I gol di Diamanti e Gonnelli nella prima mezzora, invece, permettono agli amaranto di affiancare a quota 26 Foggia e Livorno. Rispetto all’Ascoli, i toscani hanno due giorni in meno di riposo, ma i bianconeri sanno che la sfida di domenica prossima sarà comunque più dura del previsto. Se al Benevento sfugge il secondo posto, chi irrompe nella zona playoff è il Perugia, mentre il Pescara (Mancuso e Crecco), dopo aver fatto fuori lo Spezia, ringrazia il Livorno e si gode il terzo posto. Il Perugia (Verre, Sadiq e Han) ne ha rifilato tre alla Salernitana (Casasola). Il turno si chiude con una sorpresa quasi identica allo scivolone interno del Brescia col Cittadella (Finotto). Contro il Lecce (Tabanelli) il Palermo (Trajkovski e Puscas) in un colpo solo accorcia la graduatoria. Finiscono in parità lo scontro diretto in coda Padova-Crotone e la sfida tra Carpi (Poli) e Ascoli (Ngombo). Di Gaudio rilancia il Verona (che scavalca il Lecce) nel derby col Venezia. L’ottava di ritorno si era aperta con il Cosenza battuto a Foggia per un autogol di Dermaku. Nell’ottavo turno ha avuto un ruolo decisivo il fattore campo (6 vittorie delle squadre di casa), non si segnato molto (16 gol), i pareggi sono stati due e l’unica squadra a gioire in trasferta è stato il Cittadella.

Diamanti del Livorno ancora in gol: e sono 8

OTTAVA GIORNATA DI RITORNO: Foggia-Cosenza 1-0, Carpi-Ascoli 1-1, Brescia-Cittadella 0-1, Padova-Crotone 0-0, Palermo-Lecce 2-1, Perugia-Salernitana 3-1, Pescara-Spezia 2-0. Verona-Venezia 1-0, Livorno-Benevento 2-0. Ha riposato: Cremonese.

CLASSIFICA: Brescia 47 punti, Palermo 45, Pescara 44, Benevento 43, Verona 42, Lecce 41, Perugia 38, Spezia 37, Cittadella 36, Salernitana 34, Cosenza 33, Ascoli 30, Cremonese 27; Livorno, Foggia e Venezia 26, Crotone 23, Carpi 22, Padova 20.

CLASSIFICA MARCATORI

22 gol Donnarumma (Brescia)

17 gol Mancuso (Pescara)

13 gol Coda (Benevento)-

10 gol La Mantia (Lecce)

9 gol Torregrossa (Brescia), Verre (Perugia), Pazzini (Verona)

8 gol Palombi (Lecce), Diamanti (Livorno)

7 gol Tutino (Cosenza), Mancosu (Lecce), Nestorovski (Palermo), Vido (Perugia), Okereke (Spezia)

6 gol Finotto (Cittadella), Kwankwo (Crotone), Kragl (Foggia), Puscas (Palermo), Melchiorri (Perugia), Casasola (Salernitana), Di Mariano (Venezia)

5 gol Insigne (Benevento), Schenetti (Cittadella), Giannetti (Livorno), Bonazzoli (Padova), Monachello (Pescara), Bocalon (Salernitana), Pierini e Bartolomei (Spezia), Di Carmine (Verona)

4 gol Ardemagni, Ninkovic e Brosco (Ascoli), Bisoli e Morosini (Brescia), Moncini e Strizzolo (Cittadella), Firenze (Crotone); Deli, Iemmello e Mazzeo (Foggia), Falco (Lecce), Capello (Padova), Jallow (Salernitana), M. Ricci (Spezia), Trajkovski (Palermo), Citro (Venezia)

3 gol Cavion e Rosseti (Ascoli), Bandinelli (Benevento), Ndoj e Tremolada (Brescia), Mokulu e Jelenic (Carpi), Iori (Cittadella), Sciaudone e Maniero (Cosenza), Piccolo e Mogos (Cremonese), Rhoden e Budimir (Crotone), Gerbo (Foggia), Tabanelli (Lecce), Raicevic (Livorno), Mazzocco e Cappelletti (Padova), Falletti e Moreo (Palermo), Brugman (Pescara); Vitale, Pucino e Di Tacchio (Salernitana); Gyasi, Mora, Galabinov e Bidaoui (Spezia), Zaccagni e Ryder Matos (Verona), Segre (Venezia)

2 gol Ngombo, Beretta e Ganz (Ascoli); Asencio, Volta, Improta e F. Ricci (Benevento), Tonali (Brescia); Poli, Di Noia, Arrighini, Pasciuti, Vano e Concas (Carpi); Bruccini, Idda e Baclet (Cosenza); Arini, Migliore, Castrovilli, Terranova, Paulinho e Brighenti (Cremonese); Lucas Chiaretti, Loiacono, Tonucci, Galano, Camporese e Cicerelli (Foggia), Lucioni e Scavone (Lecce); Mbakogu, Clemenza e Ravanelli (Padova); Jajalo, Rajkovic e Salvi (Palermo); Han, Sadiq e Kouan (Perugia); Crecco, Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara), Andrè Anderson e Rosina (Salernitana), Maggiore e Crimi (Spezia), Bentivoglio (Venezia); Laribi, Tupta, Caracciolo e Henderson (Verona).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X