facebook rss

Il forte vento distrugge
la parodia del “Ponte di Cecco”

ASCOLI - Le scenografie erano state montate nella notte in piazza Arringo ma sono state completamente rase al suolo dallo scirocco. Si capovolge la leggenda

Le scenografie distrutte dalla furia del vento

di Renato Pierantozzi

Brutta sorpresa per il gruppo mascherato, capitanato da Roberto Paoletti (uno dei mostri sacri del Carnevale ascolano) impegnato nella parodia incentrata sulla costruzione del Ponte di Cecco e il futuro attraversamento di Monticelli all’insegna della necessità di fare la…spesa. Nella notte tra lunedì e martedì’, infatti, il forte vento che ha sferzato la città ha messo ko le scenografie allestite in piazza Arringo che domenica scorsa tanto successo avevano tra gli spettatori. Si ribalta così la leggenda sull’edificazione del ponte unisce il Forte Malatesta con il quartiere di Porta Maggiore: «Carnevale 2019. Lu Diavele lo ha distrutto in una notte…..la leggenda cambia. La maledizione dell ‘eretico Cecco colpisce il gruppo mascherato», il commento di Paoletti.

La mascherata di domenica scorsa (Foto Andrea Vagnoni)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X