facebook rss

La ruota panoramica raddoppia,
e Rifondazione ne consegna due

SAN BENEDETTO - Il locale Circolo, sfruttando anche il clima carnevalesco, le ha piazzate davanti al Comune donandole idealmente al sindaco Piunti e al consigliere Chiodi. C'è anche una lettera, molto sarcastica, indirizzata al primo cittadino

Le due simboliche ruote panoramiche piazzate davanti al Municipio di San Benedetto

Carnevale, ogni scherzo vale. Non che a San Benedetto il Carnevale sia molto sentito come da altre parti del Piceno, ma c’è chi ha trovato il modo per mettersi in (leale) concorrenza con il… teatro di strada che è la caratteristica del Carnevale di Ascoli, e non solo. Ad Ascoli sono stati in molti a ispirarsi al primo cittadino e ai suoi saluti al termine del doppio mandato che scade con le elezioni di maggio. A San Benedetto, invece, il locale Circolo di Rifondazione Comunista, ha pensato bene di installare due mini ruote panoramiche “affinchè il sindaco Piunti e il consigliere Chiodi – dicono – potranno soddisfare le loro ambizioni”.

Il sindaco Pasqualino Piunti

Non una ruota, ma addirittura due, per non fare torto a nessuno. Insieme alle due ruote, anche una lettera aperta indirizzata a Pasqualino Piunti: “Con autentico sgomento abbiamo appreso dai giornali che ancora una volta le Sue aspettative ludiche saranno deluse; l’annunciata ruota panoramica che, secondo il vostro illuminato progetto, dovrebbe portare la vecchia San Benedetto nel turismo del terzo millennio non potrà infatti essere installata. Comprendiamo la sua rabbia e il Suo sconcerto. Vogliamo dirle che le siamo vicini, e la preghiamo quindi di accettare questo piccolo dono che, ci auguriamo, potrà allietarla nei momenti di sconforto. Ci rendiamo conto che questi, per lei, sono stati giorni duri. Ha appreso che la piscina comunale, nonostante sia da anni al centro di decine di annunci, cade a pezzi e rischia di tramortire i nuotatori tanto da doverla chiudere (altro che aprire quella esterna!). Ha poi svenduto l’ennesima scuola, perché è chiaro che la vendita delle scuole è sbagliata se la fanno gli altri, ma se la fa Lei va bene. Oggi vuole aumentare le tariffe dei parcheggi che aveva promesso di rimuovere, aumentare la tassa di soggiorno che aveva contrastato. Nel frattempo insiste nel voler cementificare ulteriormente la città trovando l’opposizione di quei soliti cittadini lamentosi che, sembra incredibile, preferirebbero disporre di più servizi anziché aumentare ulteriormente il carico urbanistico. Ci siamo chiesti cosa abbia portato Lei, persona nota per la sua mitezza, la sua moderazione e la sua umiltà a inanellare in pochi giorni tante posizioni così distanti dalle Sue intenzioni e, in una parola, disastrose. L’unica risposta che abbiamo ipotizzato è che le manca troppo la ruota panoramica. Per questo speriamo, col nostro piccolo presente, di aiutarla a colmare questa mancanza per il bene della città. Con affetto e immutata stima”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X