facebook rss

Il Castignano si conferma,
Cuprense schiacciasassi in casa,
Centobuchi e Sporting agguerrite

PRIMA CATEGORIA/IL PUNTO - Nel girone D i biancorossi di Padalino agganciano la seconda posizione a -5 dalla capolista Monterubbianese. La Real Virtus Pagliare spreca un'altra occasione per tornare al successo. Gli uomini di Carbone continuano a vincere nel proprio fortino. Azzurra Mariner e Villa Sant'Antonio insieme a ridosso della zona playout. In coda si accende la lotta con le squadre di Pupi e Paoletti
...

Padalino, allenatore del Castignano

di Salvatore Mastropietro

Classifica corta e gerarchie playoff e playout in continua discussione: è questa una delle caratteristiche principali del girone D di Prima Categoria. E continuano a caratterizzare il raggruppamento anche dopo ventitré turni disputati, a meno dieci giornate dalla fine. In vetta, dopo gli allunghi provati nelle ultime settimane, la Monterubbianese non è ancora riuscita a dare uno strappo importante. Rimangono, tuttavia, 5 i punti di vantaggio sulle inseguitrici, tra le quali è entrato a far parte anche il Castignano. La squadra allenata da Padalino, dopo il successo in rimonta con l’Azzurra Mariner (2-1), occupa ora il secondo posto in classifica a pari merito con Afc Fermo e Monsampietro.

Una fase di gioco di Cuprense-Piane di Montegiorgio, terminato 2-0.

Ad una lunghezza dalla zona playoff c’è la Real Virtus Pagliare, che fino a poche giornate fa l’aveva occupata agevolmente. La compagine pagliarana non sa più vincere. Nell’ultimo turno è arrivato un 1-1 casalingo contro il Monsampietro, con la squadra di Silvestri che ha gettato via numerose occasioni per fare bottino pieno. Risale la Cuprense, che con il successo di sabato contro il Piane di Montegiorgio ha allontanato la zona playout e avvicinato quella d’alta classifica. Gli uomini di Carbone hanno attualmente il secondo miglior score casalingo del girone, avendo conquistato ben 24 punti tra le mura amiche.

E’ arrivata la terza sconfitta consecutiva per la Mariner di Amadio. I sambenedettesi avevano respirato aria playoff nelle scorse settimane, ma adesso si ritrovano costretti a guardarsi anche alle spalle. Dopo il turno di riposo, il Villa Sant’Antonio – ora undicesimo a quota 29 – non è riuscito ad andare oltre lo 0-0 contro un avversario molto in forma come il Centobuchi. La squadra di Pupi ha agguantato la zona playout dopo aver trascorso praticamente tutta la prima parte del campionato in penultima posizione – ora occupata in condivisione con l’Usa Santa Caterina – ed ha una striscia aperta di sei risultati utili consecutivi. Ha mostrato segni di ripresa negli ultimi turni anche lo Sporting Folignano. La compagine folignanese ha sfiorato il successo nell’ultima giornata contro la Monterubbianese (1-1), capolista del girone. In coda, per una Jrvs Ascoli ormai condannata è arrivata una sconfitta casalinga contro il Rapagnano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X