facebook rss

Trovato positivo all’antidoping:
sospeso Mazzoni, portiere del Livorno

SERIE B - I controlli vennero effettuati il 17 febbraio in occasione di Lecce-Livorno finita 3-2. Da quel giorno l'estremo difensore dei toscani non ha più giocato. Dopo il "caso Okereke" un'altra ombra sul campionato cadetto

Proprio nelle ore in cui il Livorno – prossimo avversario dell’Ascoli domenica al “Del Duca” – ha presentato ricorso per la partita persa con lo Spezia (irregolarità del tesseramento di Okereke da parte del club ligure), è arrivata la tegola della sospensione del portiere dei toscani Luca Mazzoni che è stato trovato positivo al controllo antidoping effettuato il 17 febbraio scorso in occasione di Lecce-Livorno finita 3-2. Quella è stata anche l’ultima partita giocata dal 35enne estremo difensore. Mazoni è risultato positivo alle sostanze benzoilecgonina-ecgonina in seguito al controllo disposto da Nado Italia. Per questo motivo la prima sezione del Tna, accogliendo la proposta della Procura nazionale antidoping, lo ha sospeso in via cautelare.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X