facebook rss

Tornano la Fiera delle piante
e la Mostra del tartufo

ROCCAFLUVIONE - Appuntamento domenica 10 marzo. La vice presidente della Regione Anna Casini: «L’evento sarà l’occasione per conoscere le opportunità offerte al mondo agricolo e forestale, mettendo al centro gli aspetti più innovativi della programmazione rurale regionale»

Si svolgerà domenica 10 marzo, durante la Fiera delle piante e la Mostra del tartufo di Roccafluvione, il seminario organizzato dal Programma di sviluppo rurale (Psr) Marche 2014-2020 dedicato ad approfondire i temi dell’attività vivaistica e della tartuficoltura. «L’evento – sottolinea Anna Casini, vice presidente e assessore all’Agricoltura della Regione – sarà l’occasione per conoscere le opportunità offerte al mondo agricolo e forestale, mettendo al centro gli aspetti più innovativi della programmazione rurale regionale».

Diverse le misure coinvolte: dall’imboschimento dei terreni agricoli, al miglioramento della biodiversità naturale, alla produzione di piante tartufigene, al sostegno degli investimenti aziendali, alla riscoperta di specie antiche per un nuovo sviluppo. «L’insieme di tutti questi interventi, attivati grazie al Psr, coniugando tradizione e innovazione – afferma la Casini – si presenta come positiva occasione di rilancio produttivo e occupazionale, nel rispetto della sostenibilità e della tutela del territorio».

La Fiera delle piante, giunta alla 27esima edizione, è una mostra-mercato che si ripete annualmente nella seconda domenica di marzo ed è patrocinata dalla Regione Marche. Rientra nel Calendario ufficiale delle manifestazioni fieristiche come parte integrante delle iniziative di valorizzazione del patrimonio paesaggistico. «Il territorio in questione appartiene all’area del cratere sismico e ha particolare necessità di promozione dei prodotti locali per potersi riprendere e rilanciare le attività rurali tipiche della zona – conclude Casini – la presenza del Psr Marche vuole proprio testimoniare la vicinanza delle istituzioni e uno stimolo alla ripresa, con il sostegno alle attività più vocate del territorio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X