facebook rss

Samb sconfitta (1-4)
e sorpassata dal Vicenza,
micidiale il poker calato
dai veneti al Riviera
(Fotogallery)

SERIE C - Ospiti in vantaggio su rigore (espulso Signori per il fallo di mano), poi il pareggio di Ilari, ma all'inizio del secondo tempo l'uno-due di Bianchi manda al tappeto i rossoblù. Nel finale Bovo chiude il conto. La sconfitta lascia comunque la squadra di Roselli nella griglia playoff

Ilari festeggiato dopo il gol del momentaneo 1-1 (Foto Cicchini)

di Benedetto Marinangeli

Cade la Samb al Riviera con il Vicenza. Un 1-4 pesante quello rimediato dall’ undici di Roselli in prospettiva playoff. Bisogna dire, però, che i marchigiani hanno giocato più di un’ora in inferiorità numerica a causa dell’ espulsione di Signori nell’ azione del rigore per i biancorossi.

Il pareggio di Ilari dopo il vantaggio firmato di Giacomelli aveva fatto pensare al fatto che i rossoblù, pur in dieci, potessero reggere il confronto con i veneti, ma la rete di Nicolò Bianchi al 9’ st ha praticamente fatto crollare le certezze dei padroni di casa che nonostante un generoso forcing non hanno mai praticamente impensierito Grandi. Il secondo gol di Nicolò Bianchi al 21’ st ed il poker firmato Bovo al 39’ st hanno chiuso definitivamente l’incontro. Il Vicenza, cosi, sorpassa la Samb in classifica e torna al successo in Riviera dopo quaranta anni.

La partita di Signori è durata solo 32 minuti (Foto Cicchini)

Roselli presenta contro il Vicenza alcune novità rispetto alla gara di mercoledì scorso con la Ternana. C’è, infatti l’esordio sin dal primo minuto del giovane D’Ignazio sull’ out sinistro con Fissore che arretra sulla linea difensiva, mentre Ilari che torna nel ruolo di primo suggeritore per le due punte Stanco e Calderini. Dall’ altra parte Colella conferma il 4-3-1-2 con Curcio a ridosso del tandem Giacomelli e Guerra ma deve fare a meno degli infortunati Martin e Salviato con Laurenti squalificato. Bovo pur non perfette condizioni siede in panchina.

Al 3’ è Giacomelli  che si presenta solo davanti a Sala, lo salta ma da posizione decentrata non inquadra lo specchio della porta. La risposta della Samb è immediata con un colpo di tacco di Ilari su cross di Celjak con la palla che passa non lontana dalla porta difesa dal rientrante Grandi. Al 15’ pt è Davide Bianchi ad anticipare di un niente Ilari su un cross basso di Signori sul quale il numero 20 marchigiano si era fatto trovare pronto in piana area veneta. Ci prova poi Pontisso da fuori area ma Sala è attento.

Roselli si agita davanti la sua panchina: niente da fare (Foto Cicchini)

Al 33’ il Vicenza passa in vantaggio con Giacomelli su calcio di rigore. Corner dello stesso numero dieci veneto Stefanin di testa indirizza verso la porta di Sala con Signori che con un braccio respinge il pallone. Rigore ed espulsione del centrocampista rossoblù. Dal dischetto Giacomelli non sbaglia. La Samb resta in dieci con Roselli che corre ai ripari inserendo Rocchi per D’ Ignazio al 38’ pt, passando al 4-4-1. E due minuti dopo i rossoblù pareggiano con Ilari che di testa capitalizza un corner calciato da Rapisarda.

Ad inizio ripresa è Curcio al 8’ ad impegnare Sala nella respinta in angolo. Un minuto dopo il Vicenza passa di nuovo. Giacomelli dalla sinistra mette in mezzo un pallone su cui si avventa Nicolò Bianchi la cui conclusione beffa Sala. I veneti fanno valere l’uomo in più impedendo alla Samb di costruire gioco. Al 17’ è Gelonese a non capitalizzare una favorevole occasione davanti a Grandi. Ci prova poi a Stanco di testa ma senza esito. Al 21’ st il Vicenza Cala il tris sempre con Nicolò Bianchi che al volo capitalizza un cross di Curcio.

Roselli inserisce Russotto per Ilari e Di Massimo per Calderini per cercare di dare una scossa alla sua squadra. Ma è sempre il Vicenza a fare la partita. Colella modifica il tandem offensivo sostituendo Giacomelli e Guerra con Zarpellon e Maistrello e poi al 29’ st ecco Cinelli e Bovo per Zonta e Pontisso. Biancorossi allentano i ritmi controllando agevolmente l’incontro. Il tecnico ospite effettua anche il quinto cambio al 33’ st dando spazio a Tronco al posto del match winner Nicolò Bianchi. Ed al 39’ st ecco il poker del Vicenza con Bovo che dal limite fulmina Sala. La partita finisce qui.

Grande delusione per i tifosi rossoblù (Foto Cicchini)

SAMB (3-5-2): Sala 5,5; Celjak 5,5 Miceli 5,5 Fissore 6; Rapisarda 6 Ilari 6,5 (22’st Russotto sv) Gelonese 6 (40’st Caccetta sv) Signori 6 D’ Ignazio 6 (38’pt Rocchi 6); Stanco 5,5 (40’st Bove sv) Calderini 5 (22’st Di Massimo sv). A disposizione: Pegorin, Rinaldi, Biondi, Cecchini. Allenatore: Roselli 5.

VICENZA (4-3-1-2): Grandi 6; Bianchi D. 6 Pasini 6,5 Bizzotto 6,5  Stevanin 6; N. Bianchi 8 (33’st Tronco sv), Zonta 6 (29’st Cinelli sv) Pontisso 6 (29’st Bovo 6); Curcio 6,5; Giacomelli 7 (24’st Zarpellon sv) Guerra 6 (24’ st Maistrello sv). A disposizione: Albertazzi, Pizzignacco, Bonetto, Gashi, Mantovani. Allenatore: Colella 7.

Arbitro: Cascone di Nocera Inferiore 6 (assistenti Meocci e Santi).

Reti: 33’pt Giacomelli su rigore (V), 40’pt Ilari (S), 9’st e 21’st D. Bianchi (V), 39’st Bovo (V).

Note: spettatori 3.108 per un incasso di 15.226,80 euro. Espulso 32’pt Signori (S) per fallo di mano volontario in area. Ammoniti: Calderini (S) e Stevanin (V). Angoli 6-4 per il Vicenza. Recupero 2’+3′.

LA FOTOGALLERY DI ALBERTO CICCHINI

Roselli: «Quando si prendono certe scoppole è veramente dura»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X