facebook rss

Cento giorni all’esame, città sotto sale
tra soliti eccessi e maleducazione
(Le foto)

ASCOLI - Lamentele soprattutto in via Cola D'Amatrice, vicino al Liceo Scientifico "Orsini", dove sono state addirittura lanciate delle uova verso i condomini della zona sporcando balconi e muri

Dal pugno di sale preso da una confezione di cartone da 1 kg ai sacchi da 25 kg caricati sui carrelli dei supermercati, abbinati ad aperitivi mattutini a base di Campari e lanci di uova verso i palazzi circostanti, come nel caso di via Cola d’Amatrice, a pochi metri dal Liceo Scientifico “Orsini” e dalla sede distaccata del Liceo Classico  “Stabili – Trebbiani”.

La tradizionale “salata” dei 100 giorni all’esame – prologo alla visita in qualche santuario della zona (Madonna dell’ Ambro, Santa Rita e San Gabriele tra i più gettonati) – si è ripetuta anche quest’anno con i soliti eccessi in voga purtroppo da qualche tempo. Va bene la scaramanzia, ma è proprio impossibile limitare il lancio del sale ad una semplice manciata portafortuna?

Sin dalle ore 8 di questa mattina sono scesi in strada anche i mezzi di Ecoinnova per ripulire  strade, marciapiedi e piazze finite “sotto sale”. Tutto, naturalmente, a spese della comunità.

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X