facebook rss

«Il cambiamento
nel segno della continuità»
Il sindaco Borraccini punta al bis

ROTELLA - L'attuale primo cittadino ha già annunciato la sua disponibilità per le prossime elezioni: «Il 40% del patrimonio edilizio privato è inagibile. Dopo sisma e neve c’è la forte volontà di ricostruire e portare a termine quello che è stato avviato»
...

di Maria Nerina Galiè 

Già nel messaggio di Capodanno Giovanni Borraccini, sindaco di Rotella, aveva confermato la disponibilità a ricandidarsi e con una lista che prevede già nuovi innesti. «Il cambiamento nel segno della continuità», sarà uno dei suoi slogan elettorali.
Alla base della volontà di tenersi lo scranno del palazzo municipale ci sono quelli che lui stesso definisce “due sentimenti”. «E’ stato un periodo difficile, caratterizzato dal terremoto e una nevicata che hanno messo il paese a dura prova -spiega- e segnato profondamente il tessuto sociale. Il 40% del patrimonio edilizio privato è inagibile. Di contro, quindi, c’è la forte volontà di ricostruire e portare a termine quello che è stato avviato».

Il sindaco Borraccini

Il Comune ha perso almeno 100 abitanti dal 2016. Ora ne conta 870. Ma sono in molti a voler tornare. Lo testimonia il fatto che non hanno perso tempo ad avviare le pratiche per la ricostruzione di case danneggiate lievemente ma anche in maniera grave, trovando sponda nell’ente locale «che ha contribuito al disbrigo degli aspetti di sua competenza in modo efficiente e veloce», afferma Borraccini. «Posso dire con orgoglio –annuncia- che sono state approvate 20 domande di privati. Cinque per edifici pubblici. Tre per attività produttive». Tra le opere realizzate, c’è Palazzo Magnalbò, ristrutturato e messo a disposizione di 11 famiglie sfollate, inaugurato a fine gennaio scorso. «Siamo il primo e fino ad ora unico Comune del cratere ad aver recuperato un edificio pubblico in centro storico», sostiene.
Molto importante per il sindaco di Rotella è anche il fronte occupazione. «Sarà nostro impegno creare occasioni stabili di lavoro, supportando le aziende già presenti sul territorio e favorendo l’inserimento di nuove. Ci occuperemo del miglioramento della viabilità ma anche dell’implementazione dei supporti tecnologici a partire dalla fibra a banda ultra larga. Il progetto è già stato avviato e vedrà cablate tutte le aziende entro l’estate».
Borraccini nel 2014 ha vinto con 315 voti su due sfidanti, Nadia Troiani (256 voti) e Renzo Gatti (46). Anche stavolta dovrà battersi per la riconferma? «Una sana competizione -conclude- fa sempre bene».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X