facebook rss

Da Berlusconi aut aut ai civici:
«Tutti dentro Forza Italia»

ASCOLI - L'ex cavaliere striglia i suoi: «Alle elezioni amministrative sarà fondamentale assicurare la capillare presenza delle liste in tutti i Comuni e sarà anche fondamentale la non partecipazione alla formazione o alla presenza di nostri esponenti nelle liste civiche anche se a noi vicine»
...

Silvio Berlusconi

di Renato Pierantozzi

Una lettera firmata dal presidente Silvio Berlusconi è piombata come una miccia esplosiva dentro la politica ascolana. Nella missiva risalente all’8 marzo, l’ex cavaliere dà una sorta di aut aut ai cosiddetti civici con lo scopo di farli rientrare all’ovile, sempre politico s’intende. Sembra proprio il caso ascolano dove nel 2014, su input del sindaco Castelli e dei suoi strateghi politici, Forza Italia di fatto fu svuotata disseminando assessori e consiglieri in liste civiche “civetta” o “ciniche” come ammesso poi, a distanza da anni, dallo stesso sindaco. Ora la musica sembra cambiare. Berlusconi è categorico: «….Si tratta di una campagna elettorale che cade in una situazione politica molto grave a causa di questo governo che è assolutamente inadeguato e che in pochi mesi ha gettato il Paese in una profonda crisi economica isolando altresì l’Italia in Europa. L’esito delle elezioni europee ed amministrative avrà dunque un grande valore politico sia per il destino di questo Governo, costruito sull’innaturale alleanza tra Lega e M5s, sia per il nostro futuro, per il futuro dell’Italia e dell’Europa….Per queste ragioni anche alle elezioni amministrative sarà fondamentale assicurare la capillare presenza delle liste di Forza Italia in tutti i Comuni e sarà anche fondamentale la non partecipazione alla formazione o alla presenza di nostri esponenti nelle liste civiche anche se a noi vicine. Per quanto riguarda eventuali liste civiche -conclude- espressione della società civile a noi esterne dovrete, come responsabili locali di Forza Italia, adoperarvi per convincere se possibile i promotori delle suddette liste ad indicare loro candidati nelle liste di Forza Italia, anche con le opportune garanzie di un nostro sostegno elettorale, scoraggiando in ogni modo la dispersione del voto». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X