facebook rss

Multe ai disabili sulle strisce blu,
il sindaco Castelli fa dietrofront

ASCOLI - «Il Comune e la concessionaria SABA Italia, infatti, hanno ritenuto di non apportare modifiche al disciplinare vigente in materia di gratuità riconosciuta a coloro che "legittimamente" utilizzano il pass disabili sulle strisce blu. Le sanzioni erogate negli ultimi giorni sono unicamente riferibili all'esercizio di tale attività di controllo. ovviamente inteso che, ove le predette attività di accertamento avessero colpito ingiustamente utenti aventi diritto alla gratuità della sosta, si procederà previa impugnazione della sanzione, all'annullamento degli accertamenti medesimi»

Dopo le sanzioni comminate dagli ausiliari del traffico alle auto con pass “disabili” sulle zone blu arriva la precisazione del sindaco Guido Castelli  che fa mea culpa e annuncia il dietrofront in caso di sanzioni ingiustamente elevate. Insomma un pasticcio all’ascolana. «In relazione -dice il sindaco- alla disciplina della concessione tra l’Amministrazione comunale e la SABA Italia per quel che concerne la gratuità della sosta sugli stalli da parte dei portatori di handicap nulla è cambiato.
Il Comune di Ascoli Piceno e la concessionaria Saba Italia, infatti, hanno ritenuto di non apportare modifiche al disciplinare vigente in materia di gratuità riconosciuta a coloro che “legittimamente” utilizzano il pass disabili sulle strisce blu». E allora come si è arrivati alle sanzioni? «Il Comune e la concessionaria -afferma sempre il sindaco- hanno avviato da tempo una campagna finalizzata a scoraggiare il dilagante fenomeno dell’utilizzo improprio dei pass disabili. Le sanzioni erogate negli ultimi giorni sono unicamente riferibili all’esercizio di tale attività di controllo. Resta ovviamente inteso che, ove le predette attività di accertamento avessero colpito ingiustamente utenti aventi diritto alla gratuità della sosta, si procederà previa impugnazione della sanzione, all’annullamento degli accertamenti medesimi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X