facebook rss

Il passatempo di chi non si sa divertire:
saltare sulle auto ferme in sosta
Danni a vetri e carrozzerie

ASCOLI - Sabato sera turbolento in centro storico e non solo. In via Falcone e Borsellino, a due passi dal Tribunale, pedate sulle macchine ferme nell'ora più trafficata del weekend. E il day after tra le rue è da film horror, tra vetri rotti e deiezioni. A Porta Cappuccina festa fino a tarda notte, poi però chi non regge l'alcol si sfoga in malo modo all'aperto

Il “regalo” dei vandali

di Luca Capponi 

La mamma dei cretini, che notoriamente è sempre incinta, in questo periodo sta evidentemente dando il meglio di sé. Capita dunque che in pieno centro storico, di sabato sera, si posteggi l’auto a due passi del tribunale per andare al lavoro e, al ritorno, la si ritrovi vandalizzata da chi, forse, non sa come meglio ammazzare il tempo. Per fortuna che l’antidoto alla noia viene subito reperito: salire sulle auto in sosta per farci sopra due salti, per dimostrare di essere “forti” o forse solo per dare sfogo alla propria idiozia. Il problema, tanto, è per chi al ritorno trova…la sorpresa.

Via Falcone e Borsellino, nei pressi del tribunale

Accade in via Falcone e Borsellino nell’orario più trafficato del weekend, se è vero che già intorno alle 22,45 qualcuno si è accorto del gesto vandalico avvertendo subito la Polizia. La quale giunta sul posto non ha potuto fare altro che constatare a che punto sia arrivato il livello di scemenza di quelli che, con molta probabilità, sono giovani poco avvezzi al sapersi divertire. Le impronte su alcune auto, evidenti, non lasciano spazio a dubbi. E se alcuni mezzi hanno resistito al demenziale impatto, altri invece hanno riportato danni consistenti sia al vetro che alla carrozzeria. Almeno cinque le “vittime” accertate di questo infelice raid, ma il conto finale è spettato gli stessi uomini delle forze dell’ordine. La speranza, per chi lo ha subito, è che qualcuno abbia visto qualcosa o che le telecamere presenti in loco siano riuscite a immortalare i colpevoli.

Pedate sulle auto in sosta

Il problema, in centro come in altre zone della città, sembra però ascrivibile anche e soprattutto a una questione di cultura, educazione e controllo che a molti, non solo giovani, manca nei momenti di svago. E allora non è la prima volta che i “resti” del sabato sera divengano poi le trappole della domenica mattina, in primis tra le rue; vetri a terra pericolosi per pedoni e biciclette, cartacce, rifiuti, deiezioni e chi più ne ha più ne metta, che il bestiario è lungo e ben articolato.

Ultimi ad aggiungersi alla lista, anche i festaioli di Porta Cappuccina, zona sestiere, dove i party (e la musica ad alto volume, si spera coi permessi del caso) vanno avanti fino a tarda notte; anche qui, il problema non sarà mai il divertirsi in un giorno prefestivo, quanto evitare ove possibile di dare spazio ad istinti primitivi che di umano hanno ben poco.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X