facebook rss

Ascoli, l’infortunio di Rosseti
è meno grave del previsto:
per Lecce potrebbe farcela

SERIE B - L’attaccante sarà sottoposto ad ulteriori esami, ma i primi sono incoraggianti. La squadra parte giovedì per il recupero di sabato in Puglia. Frattesi in Olanda con l'Under 20 al "Torneo 8 Nazioni"

di Bruno Ferretti

Entrambe reduci da pareggi esterni, rispettivamente a Verona e Crotone, sabato allo stadio di Via del Mare (ore 18) Lecce ed Ascoli disputeranno la partita di recupero rinviata a febbraio per l’infortunio dopo appena quattro secondi di gioco a Manuel Scavone, centrocampista dei pugliesi che si scontrò fortuitamente con Beretta.

Rosseti, 4 gol (Foto Edo)

Sarà una partita molto importante per entrambe. Il Lecce è quarto in classifica con 45 punti e naviga in orbita promozione diretta visto che le prima due hanno 50 punti (Brescia) e 49 (Palermo). L’Ascoli, a quota 32, potrebbe avvicinare (o superare) Cosenza e Salernitana appaiate a 34. Nel secondo caso salirebbe al 10° posto. La squadra di Vivarini, che anticipa la partenza per la Puglia a giovedì, ha sette squadre alle spalle e quindi può giocare senza eccessivo affanno, anche se non può permettersi il lusso di abbassare la guardia di un millimetro.

Entrambe le squadre dovranno far fronte ad assenze di un certo rilievo. Nell’Ascoli mancherà Laverone per squalifica (Addae e Ninkovic la sconteranno nel turno successivo contro il Benevento al “Del Duca”). Sarà assente anche Frattesi, impegnato fino alla prossima settimana con la nazionale Under 20 nel “Torneo 8 Nazioni”. Prima partita martedì 19 a Katwijk in Olanda, seconda giovedì 21 a Busto Arsizio contro la Repubblica Ceca. Per la sostituzione di Laverone nel ruolo di terzino destro è pronto Andreoni che ha esordito a Verona nei minuti conclusivi. Al posto di Frattesi potrebbe giocare Cavion e le altre alternative sono Casarini e Iniguez. Nel Lecce sono in dubbio il portiere Vigorito e il centrocampista Petriccione, entrambi sostituiti a Crotone.

Lecce-Ascoli durò 4 secondi: l’arbitro Baroni sta per decretare la sospensione definitiva della gara

Intanto sembra essere meno grave del previsto l’infortunio riportato dal centravanti Rosseti che a Verona è stato travolto, con un’entrata che meritava il rosso, da Marrone. I primi esami clinici ai quali si è sottoposto sembrano escludere lesioni gravi, ma Rosseti dovrà sottoporsi a ulteriori controlli. Dopo la partita di Crotone, il Lecce è rientrato subito alla base con un volo charter e oggi ha ripreso la preparazione agli ordini di Liverani. I pugliesi ora hanno la ghiotta opportunità di disputare tre partite consecutive in casa contro Ascoli, Pescara e Cosenza. Ma con l’Ascoli combattivo e ben disposto in campo visto al “Bentegodi” non avrà vita facile. Se la squadra di Vivarini saprà esprimersi ancora su quei livelli, per il Lecce non sarà… una passeggiata di salute. Intanto, dando per scontate le squalifiche in arrivo di Addae e Ninkovic, ci sono altri cinque bianconeri in diffida. Al prossimo giallo saranno squalificati Brosco, Troiano, Cavion, Ardemagni e Beretta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X