facebook rss

“Compila e invia”:
le domande al Comune
adesso si fanno a casa

SAN BENEDETTO - Per alcuni servizi, tra cui lo stato civile, sarà possibile redigere le documentazioni e spedire senza raggiungere il municipio. Piunti: «Presto in arrivo la modulistica per altri settori»
...

Il primo cittadino Pasqualino Piunti illustra le novità

Sul sito del Comune di San Benedetto è stata attivata la nuova sezione dei servizi online che possono essere usati svolgendo l’intero processo, o una sua parte, in modo telematico. La nuova sezione si chiama “compila e invia” e consente all’utente, dopo essersi registrato, di compilare il modello di domanda e inoltrarlo senza muoversi da casa con la certezza che esso venga preso in carico, protocollato e assegnato all’ufficio che si occupa di quella materia.

Il primo servizio reso disponibile in questa forma è la richiesta di un estratto per un atto di stato civile, ovvero di nascita, di matrimonio-unione civile, di morte. Come detto, l’utente può compilare l’intera richiesta stando seduti al pc. Al termine della procedura, il sistema chiede di indicare se si desidera ritirare il documento presso la sede comunale di viale De Gasperi (punto di accoglienza dei commessi al pianoterra aperto dalle 8,30 alle 19 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle 8,30 alle 12,30), oppure presso la delegazione di Porto d’Ascoli o per posta elettronica o ancora può chiedere di riceverlo per posta. In quest’ultimo caso l’interessato dovrà far pervenire al Comune (ufficio Stato civile) una busta affrancata completa di indirizzo del destinatario.

«Siamo partiti con questo servizio – dice il sindaco Pasqualino Piunti – poiché è uno di quelli che, a causa della complessità degli atti di stato civile, possono richiedere un’attesa piuttosto lunga davanti agli sportelli. Inoltre, poiché a San Benedetto dal 1935 ci sono due archivi documentali separati ed autonomi nella sede centrale e in quella di Porto d’Ascoli, può accadere che l’atto non si trovi nella sede a cui ci si è rivolti, con il rischio di non ottenere subito ciò che si cerca. In questo modo il problema si risolve alla radice e l’utente attende a domicilio il documento richiesto. Presto – è la conclusione del primo cittadino – la sezione “Compila e invia” si arricchirà di altra modulistica anche relativa ad altri settori dell’attività comunale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X