facebook rss

Il presidente Giovanni Stracci:
«L’Offida punta sui giovani»
E capitan Minopoli è decisivo

CALCIO DILETTANTI - La formazione rossoazzurra protagonista in Prima Categoria. «Siamo dieci squadre in dieci punti e tutte possono ambire alla vittoria finale». Una pattuglia di giovani (molti del posto) presi per mano dall'ex "prof" che, cresciuto nell'Ascoli, ha poi giocato tanti anni in Serie B e in Serie C

Giovanni Stracci, presidente dell’Offida Calcio (Foto Simone Corradetti)

di Simone Corradetti

Continua la cavalcata rossoazzurra dell’Offida Calcio allenata da Attilio Pilone e presieduta da Giovanni Stracci. Quest’ultimo punta tutto sui giovani che compongono un perfetto mix con i più esperti. Su tutti il capitano Luca Minopoli, 40 anni a settembre, napoletano d’origine ma ormai ascolano d’adozione, ex calciatore professionista. Cresciuto nel settore giovanile dell’Ascoli, con cui debuttò in C più di vent’anni fa, ha giocato poi numerosi campionati sia in Serie B che in Serie C con le maglie, tra le tante, di Pescara, Piacenza e Avellino. E’ stato proprio lui l’autore della rete decisiva sabato scorso nel match interno allo stadio “Alessio Piccioni” contro la Monterubbianese, capolista nel girone D di Prima Categoria.

Il pubblico sugli spalti dell’Alessio Piccioni di Offida mentre segue la sfida tra i rossoazzurri di casa e la capolista Monterubbianese (Foto Simone Corradetti)

Una vittoria importante per inseguire il sogno, di poter salire in Promozione con una squadra che sta dimostrando carattere e passione. Questa la squadra. Portieri: Matteo Peroni e Pierpaolo Cicconi. Difensori: Matteo Vagnoni, Marco Pergolizzi, Andrea Benini, Mauro Ferretti, Valerio Cicchi, Dante Gagliardi e Matteo Carosi. Centrocampisti: Francesco Salaris, Alessandro Cocci, Elia Cinesi, Giovanni Azzarone, Luca Minopoli, Gianluca Gabrielli, Mattia Funari e Andrea D’Angelo. Attaccanti: Matteo De Berardinis, Emiliano Camaioni, Marco Pelliccioni, Alex Damiani e Carlo Camela.

«Abbiamo una partita in meno rispetto alle altre – fa il punto della situazione il presidente Stracci – quindi andremo fino in fondo per tentare di vincere il campionato. Con l’ultima vittoria, ci siamo portati a meno 4 dalla Monterubbianese, ma c’è ancora molto da lavorare. Abbiamo una formazione fatta di tanti giovani che si muovono intorno all’esperienza di Minopoli. Molti sono locali, e anche molto bravi, come Andrea Benini pilastro della difesa, il portiere Matteo Peroni, i centrocampisti, Gianluca Gabrielli e Andrea D’Angelo. Un ringraziamento particolare – aggiunge Stracci – va al bomber Matteo De Berardinis che con i suoi 13 gol ci ha portato in alto. E’ un campionato molto equilibrato e ogni partita riserva sempre sorprese. Nell’arco di dieci punti siamo in dieci e tutte possono contendersi il primo posto finale. Ringrazio il mister Attilio Pilone e il suo vice Gianluca Nepi che hanno creato un bel gruppo – conclude il presidente – ma anche lo staff dirigenziale guidato dal team manager Gianluca Simonetti e dal direttore generale Marco Mantile, che insieme al resto della dirigenza, hanno puntato sui giovani».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X