facebook rss

Tamponamento sulla Valdaso,
una donna ferita e traffico in tilt

COMUNANZA - E' accaduto al momento dll'uscita dei lavoratori dalle fabbriche. Poteva avere conseguenze più tragiche, se alcuni passanti non si fossero messi a dirigere il traffico. Potes di Amandola e Croce Rossa dei Sibillini subito sul posto. Lamentele per l'arrivo delle forze dell'ordine dopo oltre un'ora
...

Una Mini Cooper, rimasta in panne e ferma a bordo strada, è stata tamponata da una Fiat Panda che sembra viaggiasse a velocità sostenuta – come hanno riferito diversi testimoni – mentre una terza auto, che passava lì proprio in quel momento, è stata danneggiata da vetri e pezzi di carrozzeria che sono volati nell’urto. E’ accaduto oggi pomeriggio intorno alle ore 17 a Comunanza, lungo la Valdaso, a ridosso del bivio per la zona industriale Santa Maria, nel momento dell’uscita dei lavoratori delle fabbriche. Il bilancio è di una donna, che viaggiava a bordo della Mini Cooper, rimasta ferita e trasportata al Pronto Soccorso dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli dall’ambulanza della Potes di Amandola, intervenuta insieme a quella della Croce Rossa dei Sibillini. Non hanno riportato lesioni i conducenti delle altre due vetture. L’uomo alla guida della Panda che ha provocato l’incidente, sebbene sanguinante, ha preferito tornare a casa a piedi.

Il rocambolesco scontro è avvenuto nel momento di maggiore circolazione in quel tratto di strada, e poteva andare molto peggio se non fosse stato per il tempestivo intervento di alcuni passanti che si sono messi a dirigere il traffico. Tra loro anche Fausto Raschioni, assessore comunale di Comunanza il quale, insieme ad altri, ha lamentato il tardivo intervento delle forze dell’ordine, arrivate  un’ora e mezza dopo l’incidente, quando stava già facendo notte e il pericolo era sempre più concreto. «Non è possibile – ha commentato – che la zona montana debba essere sempre così penalizzata. Polizia Locale e Carabinieri della Stazione di Comunanza erano fuori servizio. La Polizia Stradale, pure chiamata, ha detto di rivolgersi ai Carabinieri». Che alla fine sono giunti sul posto dalla Stazione di Venarotta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X