facebook rss

Ascoli, ritiro punitivo
a tempo indeterminato
Tifosi sul piede di guerra,
abbandonato lo stadio

SERIE B - Immediata la decisione della società. I duecento sostenitori bianconeri presenti allo stadio di Via del Mare rimuovono gli striscioni e se ne vanno dopo il quinto gol. La debacle ha scaldato gli animi: sui social feroci accuse alla squadra

I tifosi bianconeri sugli spalti: la partita sta per cominciare….

di Claudio Romanucci

“A seguito della pesantissima sconfitta subìta con il Lecce, il club bianconero tutto chiede scusa ai tifosi. La squadra non farà rientro ad Ascoli e da subito sarà in ritiro a tempo indeterminato”. Duro e giustificatissimo provvedimento quello adottato dalla società bianconera dopo la debacle di Lecce, al termine ad un incontro che lasciato i tifosi bianconeri (ma non solo loro) senza parole: sia quelli presenti allo Stadio di Via del Mare che quelli davanti alla tivù.

I quasi 200 che hanno seguito la squadra in Puglia, sistemati nella parte bassa del settore ospiti, subito dopo il quinto gol del Lecce realizzato da Falco su rigore, hanno deciso di rimuovere gli striscioni e lasciare lo stadio in evidente segno di protesta verso la squadra. Dopo quanto accaduto, non si escludono ripercussioni e iniziative da parte degli ultras, anche se la squadra non farà ritorno in città come ha poi annunciato la società.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X