facebook rss

Vasto incendio a Colonnata,
bruciano due ettari di bosco
è entrato in azione il Canadair

ASCOLI - L'aereo, giunto da Ciampino, punta sulla zona più impervia caricando acqua al lago di Gerosa e raccordandosi con i Vigili del fuoco che hanno attaccato il fronte da terra. Forse si tratta dell'ennesimo caso dell'agricoltore di turno distratto. Una volta domato, è partita la fase di bonifica

Il Canadair in azione a Colonnata

Un vasto incendio sta interessando la zona di Colonnata, a pochi chilometri da Ascoli. Sul posto tre automezzi dei Vigili del fuoco e otto uomini compreso il direttore delle operazioni di spegnimento che si sta raccordando con l’equipaggio del Canadair, levatosi in volo dalla base di Ciampino (Roma) e giunto ora sul luogo dell’incendio. Le fiamme al momento stanno interessando una superficie di circa due ettari. La zona a ridosso della strada è tenuta sotto controllo dai pompieri che operano da terra, mentre per quanto riguarda quella più impervia saranno decisivi i “passaggi” dell’aereo che si rifornisce al lago di Gerosa. Per i residenti della zona c’è molta apprensione, ma non sono interessate abitazioni. La situazione è sotto controllo.

Alla fine, Canadair dal cielo e vigili a terra hanno avuto la meglio sulle fiamme. Sul posto, come da protocollo, sono rimasti alcuni volontari per la cosiddetta fase di bonifica. Hanno cioè il compito di monitorare la zona e verificare se avviene la ripresa anche di un piccolo, apparentemente insignificante focolaio. In questo caso devono allertare il comando dei Vigili del fuoco, che provvederà a spedire una squadra sul posto.

Non ci sono ancora notizie certe sulle cause che hanno scatenato l’incendio, ma non si può affatto escludere possa trattarsi dell’ennesimo caso dell’agricoltore di turno che ha dato fuoco alle sterpaglie. In questo particolare momento dell’anno, quello delle cosiddette potature, il… materiale non manca di certo. Ricordiamo che nelle ultime settimane ci sono stati quattro grossi incendi (Trisungo di Arquata, Quintodecimo di Acquasanta, Valli di Lisciano ad Ascoli, colline di San Benedetto) che hanno distrutto ettari di bosco e vegetazione. In uno di questi casi, quello di Valli di Lisciano, è stata individuata, e denunciata, la persona che aveva dato fuoco alle sterpaglie proprio in prossimità di abitazioni, tra cui la sua.

 

Colonnata: i pompieri controllano la situazione da terra


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X