facebook rss

«Assistete a un reato?
Telefonate subito al 112»

ASCOLI - Il comando provinciale dei Carabinieri arricchisce il proprio decalogo per segnalare e prevenire reati: «Più siete precisi nel descrivere fatti, circostanze e particolari dei fatti, e più aumenta la possibilità di individuare gli autori»
...

Nelle ultime settimane i Carabinieri di Ascoli hanno assicurato alla giustizia diverse persone risolvendo casi gravi di violenza di genere, contro la persona e il patrimonio. Casi ovviamente anche molto delicati che, quasi sempre, andavano (più o meno sommessamente) avanti da diverso tempo. Il colonnello Ciro Niglio e il tenente colonnello Pompeo Quagliozzi, rispettivamente comandante provinciale e comandante del nucleo investigativo dell’Arma picena, hanno recentemente ringraziato le stesse vittime per avere avuto il coraggio di denunciare. E, più in generale, i cittadini le cui segnalazioni spesso si rivelano determinanti.

Il tenente colonnello Quagliozzi e il colonnello Ciro Niglio del comando provinciale di Ascoli

I due massimi esponenti dell’Arma rinnovano l’invito alla popolazione sottolineando come la collaborazione dei cittadini renda più efficace e tempestivo il lavoro dei Carabinieri. “Se ci aiutate ad orientare meglio le nostre attività – sono le parole d’ordine – possiamo aiutarvi di più”.  A tal proposito, i Carabinieri invitano chi asssiste a un reato alla chiamata d’emergenza al 112 “fornendo tutti i particolari notati”. E aggiungono: “Se vi capita di essere presenti nel momento in cui si verifica una rissa, telefonate al 112 e mettetevi a distanza di sicurezza”. E, più in generale, “se subìte un reato ricordatevi di presentare sempre denuncia, anche se può sembrare inutile e di scarsa importanza. Inoltre tenete un inventario dei documenti e dei beni, soprattutto di quelli più preziosi (di cui è meglio avere una fotografia) e/o appetibili ai ladri.  In casi sospetti – concludono i Carabinieri – avvisateci e e ricordatevi che più siete precisi nel descrivere fatti, circostanze e particolari dei fatti, e più aumenta la possibilità di individuare gli autori di un reato”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X