facebook rss

Cossinea più cinque,
Santa Maria Truentina più sei

SECONDA CATEGORIA/IL PUNTO - A 270 minuti dalla fine della regular season, giochi aperti sia nel girone G che nel girone H. In vetta non perdono colpi le squadre di Cossignano e Castel di Lama. Sarà battaglia fino all'ultimo sia in testa che in coda per entrare nei playoff e sfuggire a playout e retrocessioni dirette

di Lino Manni

Battute finali nel campionato dilettanti di calcio di Seconda categoria. Nei due gironi del Piceno (G e H) i giochi sono ancora tutti aperti e ci sarà da lottare fino all’ultima giornata.

Stefano Lappani della Piceno United: il suo gol ha permesso all squadra di mister Azzanesi di agguantare la griglia playoff

GIRONE G – La Cossinea non va oltre il pari con il Mandolesi, ma mantiene saldamente la testa. Sono infatti 5 i punti di vantaggio della battistrada sul Borgo Magliano che ha liquidato con un secco 2-0 il Grottazzolina. A tre turni dalla fine un buon vantaggio quello della capolista, ma non rassicurante. La Cossinea dovrà lottare fino alla fine per tenere a bada anche l’Atletico Porchia (6 punti di distacco) e guardarsi anche Montottone New Generation, Petritoli, Spes Valdaso e Corva, squadre che possono rientrare nella griglia playoff. Tutto si deciderà nei restanti 270 minuti: decisivi saranno gli scontri diretti. Anche in coda la situazione non è chiara. L’unica cosa certa è la retrocessione dell’Union 2000. Magliano e Carassai al momento sono destinate allo spareggio playout. Ma non dormono sonni tranquilli Mandolesi, Borgo Rosselli, Grottazzolina e Avis Ripatransone. Manca ancora qualche punto per mettersi al sicuro a Montefiore e Valtesino.

GIRONE H – Allungo in vetta della capolista Santa Maria Truentina. La compagine lamense espugna il terreno dell’Agraria e, approfittando del pareggio casalingo dell’inseguitrice Torrione, si porta a +6. Un buon vantaggio, ma ancora nulla è certo. Contro l’Agraria – gara giocata sul sintetico di Martinsicuro (Teramo) – la Santa Maria Truentina è andata sotto di un gol dopo neanche dieci minuti di gioco. La squadra di mister Cori non si è disunita e ha cominciato a macinare gioco fino al pari di Senghor, capocannoniere del girone con 25 gol. Prima del riposo ha poi messo al sicuro il risultato grazie a Malick, con un gran destro dal limite, e ad una autorete. Il quarto gol nella ripresa ancora con Senghor. Pareggio amaro per il Torrione, dopo 5 vittorie consecutive, contro l’Audax Pagliare che non poteva permettersi il lusso di perdere per evitare di essere estromessa dalla zona playoff.

Gueye Malik della Santa Maria Truentina

Griglia spareggi-promozione che si fa sempre più interessante, ma che ormai sembra ristretta a sole 5 squadre. Oltre a Torrione (55 punti) e Audax Pagliare (49), quasi certamente accederà agli spareggi il Lama United (51) che nell’ultimo turno ha estromesso dai giochi la Vigor Folignano. Ha agguantato un posto nella zona playoff il Piceno United (43) grazie alla terza vittoria consecutiva, ma che ora dovrà guardarsi dal ritorno dell’Orsini (42). In coda situazione drammatica per la Rotellese, ultima con 6 punti di ritardo sulla penultima che è la Pro Calcio Ascoli che ha 6 punti di distacco sulla terz’ultima, il Piazza Immacolata. L’obiettivo dei “falchetti”, oltre a quello di tenere a debita distanza la Rotellese, è evitare un distacco di 10 punti dal Piazza Immacolata. Simile svantaggio annullerebbe gli spareggi playout e quindi sarebbe retrocessione diretta. E sabato prossimo Piazza Immacolata e Pro Calcio si affrontano al campo di San Marcello in una sfida che potrebbe essere decisiva per entrambe. Quasi fatta per Acquaviva, Agraria, Olimpia Spinetoli, Acquasanta (corsaro sul campo del Gmd Grottammare) e Comunanza, squadre che in tre partite devono raccogliere almeno un paio di punti per mettersi al riparo.

Sta per cominciare Agraria-Santa Maria Tuentina (girone H)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X