facebook rss

Il Palermo non risponde
al Lecce e il Pescara colpisce

SERIE B - I siciliani beffati nel finale allo stadio Adriatico, restano al terzo posto, mentre gli abruzzesi di Pillon agganciano il Verona al quarto. La squadra di Liverani sfrutta al massimo il calendario e vince la terza gara di fila in casa. Si preannuncia un finale di regular season al cardiopalma

di Andrea Ferretti

Scognamiglio, quest’anno inedito difensore goleador, a una manciata di minuti dalla fine regala la vittoria al Pescara che in un colpo solo blocca il Palermo che resta a 50 e aggancia il Verona al quarto posto con 48 punti. Allo stadio “Adriatico” abruzzesi subito in gol con Del Grosso, poi prima dell’intervallo il Palermo ribalta con Moreo e Pirrello. Nella ripresa il pareggio di Memushai e il gol partita al minuto 86. Due ore prima il Lecce fa il doppio tris. I pugliesi battono infatti il Cosenza, ma soprattutto vincono la terza su tre gare di fila in casa (Ascoli e Pescara le precedenti) agganciando il Brescia in vetta, anche se con una gara in più. Allo stadio di Via del Mare, Cosenza in vantaggio con Garritano dopo 240 secondi, poi l’immediato pareggio di Tabanelli. Nella ripresa il micidiale uno-due del bomber La Mantia che con 16 gol si posiziona alle spalle di Mancuso del Pescara (17), entrambi comunque ben lontani dai 24 centri del capocannoniere Donnarumma del Brescia. Quest’ultimo con i gol di Torregrossa e Martella pareggia a Verona (2 Faraoni). L’exploit dell’Ascoli (Ninkovic e Rosseti) a Padova (Capello) arriva negli stessi minuti in cui alle spalle dei bianconeri il Crotone (Nwankwo e Barberis) supera il Perugia e avanza come un indiavolato.

Scognamiglio, difensore goleador del Pescara: finora 4 centri

Si ferma il Livorno (Luci) contro la Cremonese (2 Croce e Castrovilli) mentre il Venezia di Cosmi (Modolo) conquista l’ennesimo pareggio col Cittadella (Panico). Oltre al Padova è inguaiato il Carpi (Vitale) dopo i tre gol beccati a Benevento (Improta, Maggio e Viola). Lo Spezia (Mora e Capradossi) batte la Salernitana (Duric) e si tiene stretta la posizione playoff. Il dodicesimo turno di ritorno va in archivio con due vittorie esterne (Ascoli e Cremonese), cinque successi delle squadre di casa (Benevento, Crotone, Spezia, Lecce, Pescara), due soli pareggi (con gol) e un totale di 31 reti segnate.

DODICESIMA GIORNATA DI RITORNO: Padova-Ascoli 1-2, Verona-Brescia 2-2, Benevento-Carpi 3-1, Venezia-Cittadella 1-1, Livorno-Cremonese 1-3, Crotone-Perugia 2-0, Spezia-Salernitana 2-1, Lecce-Cosenza 3-1, Pescara-Palermo 3-2. Ha riposato il Foggia.

LA CLASSIFICA: Brescia e Lecce 54 punti, Palermo 50, Verona e Pescara 48, Benevento 47, Perugia 44, Spezia 43, Cittadella 42, Ascoli 36; Salernitana, Cosenza e Cremonese 35, Crotone 33, Livorno e Venezia 30, Foggia 27, Padova 24, Carpi 22.

LA CLASSIFICA MARCATORI

24 gol Donnarumma (Brescia)

17 gol Mancuso (Pescara)

16 gol Coda (Benevento)

13 gol La Mantia (Lecce)

12 gol Nwankwo (Crotone), Verre (Perugia)

11 gol Mancosu (Lecce)

10 gol Torregrossa (Brescia), Nestorovski (Palermo), Pazzini (Verona)

9 gol Diamanti (Livorno)

8 gol Tutino (Cosenza), Palombi (Lecce), Puscas (Palermo), Okereke (Spezia)

7 gol Moncini (Cittadella), Tabanelli (Lecce), Bonazzoli (Padova), Vido (Perugia), Bocalon (Venezia)

6 gol Insigne (Benevento), Finotto (Cittadella), Kragl (Foggia), Capello (Padova) Melchiorri (Perugia), Casasola (Salernitana), Di Mariano (Venezia), Di Carmine (Verona)

5 gol Ardemagni, Ninkovic e Rosseti (Ascoli), Bisoli (Brescia), Schenetti (Cittadella), Mazzeo (Foggia), Falco (Lecce), Giannetti (Livorno), Monachello (Pescara); M. Ricci, Pierini e Bartolomei (Spezia), Citro (Venezia)

4 gol Brosco (Ascoli), Morosini (Brescia), Iori e Strizzolo (Cittadella), Sciaudone (Cosenza), Mogos (Cremonese), Firenze (Crotone), Deli e Iemmello (Foggia), Moreo e Falletti (Palermo), Scognamiglio (Pescara), Jallow (Salernitana), Mora (Spezia), Trajkovski (Palermo)

3 gol Cavion e Beretta (Ascoli); Viola, Improta e Bandinelli (Benevento), Ndoj e Tremolada (Brescia); Poli, Mokulu e Jelenic (Carpi), Bruccini e Maniero (Cosenza), Castrovilli e Piccolo (Cremonese), Rhoden e Budimir (Crotone), Galano e Gerbo (Foggia), Raicevic (Livorno), Mazzocco e Cappelletti (Padova), Han (Perugia), Brugman (Pescara); Vitale, Pucino e Di Tacchio (Salernitana); Gyasi, Galabinov e Bidaoui (Spezia); Faraoni, Henderson, Zaccagni e Ryder Matos (Verona), Segre (Venezia)

2 gol Ngombo e Ganz (Ascoli); Maggio, Asencio, Volta e F. Ricci (Benevento); Martella, Spalek e Tonali (Brescia); Mustacchio, Di Noia, Arrighini, Pasciuti, Vano e Concas (Carpi), Panico e Proia (Cittadella); Garritano, Idda e Baclet (Cosenza); Arini, Croce, Migliore, Terranova, Paulinho e Brighenti (Cremonese), Ahmed Benali (Crotone); Lucas Chiaretti, Loiacono, Tonucci, Camporese e Cicerelli (Foggia), Lucioni e Scavone (Lecce); Mbakogu, Clemenza e Ravanelli (Padova); Jajalo, Rajkovic e Salvi (Palermo), Sadiq e Kouan (Perugia); Crecco, Cocco, Del Sole e Gravillon (Pescara); Duric, Andrè Anderson e Rosina (Salernitana); Capradossi, da Cruz, Maggiore e Crimi (Spezia), Modolo e Bentivoglio (Venezia); Laribi, Tupta e Caracciolo (Verona)

PROSSIMO TURNO (13^ DI RITORNO) – Venerdì 5 aprile ore 21 Brescia-Venezia; sabato 6 aprile ore 15 Cittadella-Livorno, Carpi-Padova, Foggia-Spezia; sabato 6 aprile ore 18 Perugia-Benevento; domenica 7 aprile ore 15 Cremonese-Lecce, Ascoli-Pescara; domenica 7 aprile ore 21 Cosenza-Crotone; lunedì 8 aprile ore 21 Palermo-Verona. Riposa: Salernitana


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X