facebook rss

Libri e cataloghi,
un corso su come realizzarli

FOLIGNANO - Editing digitale e stampa nel progetto promosso dal Laboratorio della Speranza e finanziato dal Comitato Sisma Centro Italia. Lezioni in collaborazione con Comune, Gus e Uici di Ascoli-Fermo
...

Sono partite a Folignano le iscrizioni per il nuovo corso di Editing Digitale e Stampa promosso dall’associazione “Laboratorio della Speranza”. Finanziato dal Comitato Sisma Centro Italia (Confindustria Cgil, Cisl e Uil), il corso rientra nel progetto Botteghe della Speranza di Folignano, è gratuito per tutti i residenti nei comuni del cratere sismico, con età superiore ai 16 anni, e si terrà a partire dal 2 maggio, nel container attrezzato in zona PalaRozzi.

Il programma delle lezioni è diviso in due moduli, Illustrazione digitale e Impaginazione e stampa digitale, e si sviluppa in 150 ore, con due lezioni frontali a settimana di 2 ore e mezzo ciascuna, workshop, tirocini ed elaborati finali. In calendario ci sono 80 ore di formazione frontale e di laboratorio sui software professionali di impaginazione digitale e illustrativi in cui i corsisti impareranno a utilizzare programmi professionali specifici. Previste poi 50 ore di formazione in rilegatoria e 20 di tirocinio in tipografia.

«La scelta di Folignano come sede di questo corso non è stata casuale – spiega don Paolo Sabatini, presidente dell’associazione “Laboratorio della Speranza” – ed è legata alla presenza della Fiera del Libro. Tra gli obiettivi del progetto, che unisce la tradizione e i mestieri tipici del territorio all’innovazione e alla formazione professionale, c’è la promozione di una nuova cultura del lavoro e la possibilità di impiegare i giovani formati in attività di lavoro dipendente o imprenditoriale».

Partner del progetto sono il Comune di Folignano, il Gus, che partecipa per aumentare la proposta formativa rivolta ai giovani ospiti dello Sprar, e l’Unione ciechi e ipovedenti di Ascoli-Fermo che formerà i corsisti alle tecniche di rilegatura. Le lezioni saranno tenute da Stefano Ciaffoni e Federico Freddi. Info: 324.6662673.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X