facebook rss

Ascoli, Addae vicino al rinnovo
Vignali: «Lo Spezia cerca riscatto»

SERIE B - Il centrocampista ghanese da cinque anni in bianconero sta trattando con la dirigenza. Ha disputato 150 partite con 7 gol, il primo proprio alla squadra ligure. Prosegue intanto il silenzio stampa scaramantico

Bright Addae durante il ritiro bianconero di Roma tra i laziali Sergej Milinkovic-Savic, fratello del portiere dell’Ascoli, e Strakosha

di Bruno Ferretti

E’ alla quinta stagione in maglia bianconera. Ha disputato un campionato di Lega Pro e poi quattro di Serie B. Il suo contratto è in scadenza e sta trattando con il rinnovo. L’accordo non è stato ancora raggiunto, ma tutto lascia supporre che Bright Addae, centrocampista ghanese di 26 anni, continuerà a giocare nell’Ascoli. È questa la sua volontà e anche quella della dirigenza: per la firma mancherebbero solo dettagli ma alla fine un’intesa si troverà. Addae, portato in Italia dal Parma, prima di passare all’Ascoli nella stagione 2014-2015, ha giocato con Crotone e Gubbio, ma anche con il Terrassa in Spagna e il Gorica in Slovenia. In maglia bianconera ha disputato 150 partite e per questo verrà premiato in occasione della prossima partita in casa contro il Venezia. Bright ha realizzato 7 gol, il primo in Serie B proprio al prossimo avversario, lo Spezia, nell’ultima giornata di andata del campionato 2015-2016 (Ascoli-Spezia 3-0, Petagna e Cacia gli altri due marcatori.

Addae, accolto inizialmente con qualche diffidenza dalla tifoseria, lavorando con grande impegno e mettendo in campo sempre tutta la sua generosità, è diventato un beniamino dei tifosi e quasi tutti sperano che rimanga con l’Ascoli. Tecnicamente Addae mostra limiti evidenti, ma possiede duttilità (può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo e alcune volte è stato anche impiegato come centrale difensivo), notevole forza fisica e brilla nel gioco aereo.

Vivarini, intanto, ha iniziato a preparare la trasferta in Liguria. Oggi l’Ascoli è tornato al lavoro. Hanno svolto allenamento ridotto Beretta, Rosseti, Lanni e Ngombo. Domani, mercoledì, doppia seduta. Permane intanto il silenzio stampa che è probabilmente diventato scaramantico. Parlano, invece, i giocatori dello Spezia. «A Foggia non meritavamo la sconfitta, siamo stati penalizzati da alcune decisioni arbitrali e dobbiamo rifarci subito contro l’Ascoli» ha detto Vignali, capitano dello Spezia.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X