facebook rss

Musica, yoga e arte
per le persone colpite da afasia

ASCOLI - "Progetto Inclusione" si terrà dal 4 maggio alla casa albergo "Ferrucci" grazie all'iniziativa dell'Aita. L'obiettivo è di facilitare i rapporti interpersonali degli afasici attraverso l'aiuto di professionisti preparati
...

Un’iniziativa ambiziosa per non lasciare sole le persone colpite da afasia. E’ quella che sta portando avanti la sezione locale dell’Associazione Italiana Afasici grazie al sostegno della Fondazione Carisap. Con loro, i professionisti della scuola di musica LeArti diretta da Fabio Ercoli, alla musicoterapeuta e arteterapeuta Letizia Scaringella e a Grejs Raguzin maestro certificato dello Yoga della Risata; tutti altamente sensibili al tema della disabilità.

L’afasia, infatti, è la condizione che può derivare da un trauma cranico, un ictus, un tumore cerebrale, traumi che possono danneggiare le aree del linguaggio facendo sì che la persona colpita non riesca a formulare il proprio pensiero e a comprendere il significato di parole dette o scritte da altri. Per questo, nel 2017, è nata anche ad Ascoli la sede Aita, come gruppo di automutuoaiuto, presso la casa albergo “Ferrucci” messa a disposizione gratuitamente dal Comune e avendo come referente la logopedista volontaria Emanuela Biscossi, a cui nel corso del tempo si è unita la volontaria motivatrice Mina Piccioni.
Proprio al “Ferrucci” avverranno gli incontri di Musicoterapia e Arteterapia e Yoga della Risata di “Progetto Inclusione” a beneficio di persone afasiche e dei loro coniugi, che prenderanno il via il 4 maggio. Avranno cadenza settimanale, il sabato, e prevedono giochi ed esercizi che, stimolando lo sviluppo psicomotorio, tendono a facilitare i rapporti interpersonali attraverso il potenziamento vocale e il ripristino di una comunicazione emotiva, che spesso in questa patologia viene posposta ad altre urgenze. Gli incontri dello Yoga della Risata hanno come finalità, attraverso giochi ed esercizi condotti dalla Teacher dello YDR, di favorire un sano sviluppo emotivo, potenziare le funzioni mentali e la resistenza fisica, sviluppare creatività e abbassare lo stress, migliorando le relazioni.
L’Associazione Italiani Afasici è una federazione con sedi in tutto il territorio nazionale. Nelle Marche nasce 10 anni fa (2009) a Pesaro con la presidentessa Laura Ceccarelli, le altre  sedi sono a Fano, Ancona, Jesi e Ascoli Piceno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X