facebook rss

Cittadella-Ascoli nel ricordo
delle “perle” di Cacia e Giorgi
e dei gol dell’ex Ardemagni

SERIE B - Sono sette i precedenti, tutti in cadetteria, condensati negli ultimi dieci anni. Bilancio in perfetta parità: 3 vittorie e 7 gol per parte e un pareggio. Ardemagni e Rubin gli ex di turno
...

Ardemagni col Cittadella nel 2009-2010: 22 gol in 38 partite

di Andrea Ferretti

Precedenti in perfetta parità tra Cittadella-Ascoli nella partite disputate in Veneto. Tutte concentrate negli ultimi dieci anni, tutte in B. Le sfide sono state sette, e il bilancio racconta di tre vittorie a testa e un pareggio, e di sette gol per parte. Primo confronto il 17 marzo 2009, ultimo nella prima giornata dello scorso campionato quando i bianconeri passarono in vantaggio con Santini per poi subire la rimonta e fissare il 3-2 nel finale con Rosseti.

Fiorin e Maresca, la “strana coppia”

In panchina la “strana coppia” Maresca-Fiorin, su quella di casa il solito Foscarini, sempre presente nei sette precedenti tra le due squadre. Sulla panchina del Picchio, invece, prima di Maresca-Fiorin si sono avvicendati Colomba (un pareggio), Pillon (una sconfitta), Castori (una vittoria), Silva (una sconfitta e una vittoria), Aglietti (una vittoria). Cittadella-Ascoli ai tifosi bianconeri ricorda anche una delle pagine più brutte della storia con la retrocessione dalla B alla Lega Pro all’ultima giornata, il 18 maggio 2013. Le tre vittorie bianconere portano invece firme importanti, giocatori rimasti nel cuore dei tifosi: la “perla” di Cacia due stagioni fa, il gol decisivo di Giorgi nel 2010-2011, le reti di Papa Waigo e Soncin l’anno successivo.

DUE EX – Nessun ex nelle file del Cittadella, due nell’Ascoli: Ardemagni e Rubin. Il centravanti a Cittadella è rimasto una sola stagione, la seconda più prolifica della sua carriera con 22 gol (ne ha segnati 23 con il Modena). Ma non vinse la classifica cannonieri, perché 22 gol quell’anno li segnò anche Mastronunzio dell’Ancona. Non solo ma, davanti a loro due, con 24 centri, finirono Antenucci dell’Ascoli, Bianchi del Torino, Caracciolo del Brescia e Pinilla del Grosseto. Il capocannoniere fu Eder dell’Empoli con 27. L’altro ex è Rubin, cresciuto nelle giovanili del Cittadella, per poi disputare 24 partite dal 2005 al 2007 in Serie C prima di compiere un doppio salto perchè venne ingaggiato dal Torino in A.

Papa Waigo e Parfait segnarono entrambi nell’1-3 del 2011-2012

SERIE B

2008-2009   0-0

2009-2010   2-0   Ardemagni, Bellazzini

2010-2011   0-1   Giorgi

2011-2012   1-3   Papa Waigo (A), Soncin (A), Parfait (A), Di Nardo

2012-2013   1-0   Baselli

2016-2017   0-1   Cacia

2017-2018   3-2   Santini (A), Schenetti, Kouame, Siega, Rosseti (A)


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X