facebook rss

Eliano D’Angelo
con la sua squadra
in Piazza del Popolo

OFFIDA - L'imprenditore 48enne guida "Obiettivi comuni per Offida" e si contrappone a Luigi Massa e la sua lista "Offida, Solidarietà e Democrazia". Inaugurata la sede elettorale con tutti i candidati
...

Eliano D’Angelo durante la presentazione della sua squadra

Prosegue la campagna elettorale a Offida per conquistare la poltrona di sindaco tra Luigi Massa candidato di “Offida Solidarietà e Democrazia” ed Eliano D’Angelo che capeggia la lista “Obiettivi Comuni per Offida”. Oggi in Piazza del Popolo l’apertura della sede elettorale che ha unito i gruppi consiliari della minoranza uscente, sotto un unico simbolo, scegliendo come capolista l’imprenditore 48enne Eliano D’Angelo.
D’Angelo non ci pensa due volte a togliersi qualche sassolino dalle scarpe, facendo riferimento al centro storico dove scarseggiano i parcheggi, soprattutto per i residenti, e i rumori molesti che disturbano spesso i cittadini «che hanno il sacro santo diritto di riposare la notte, nelle loro abitazioni». Poi ha parlato anche di progetto alberghiero per scongiurare il turismo mordi e fuggi, in riferimento alle poche strutture ricettive esistenti sul territorio comunale. Quindi di un numero verde per le esigenze urgenti degli offidani, un punto di ascolto per le famiglie terremotate e la riqualificazione di alcune vie storiche.
«Proseguire – dice D’Angelo – il bene comune attraverso il senso civico, la moralità, la competenza e la conoscenza delle materie che si affronteranno». Gli ha fatto eco il consigliere uscente Luciano Mariani: «Basta con le solite mance elettorali che non portano benessere alla comunità e sull’ospedale unico non è importante dove si farà, ma l’efficienza dei servizi sanitari e bisognerà difendere sempre le nostre strutture territoriali».
Anche il Consigliere uscente Andrea D’Angelo ci tiene a precisare determinati aspetti: «Sono un dipendente del Ministero dell’Interno e ad Offida c’è sempre stato un clima di forte intimidazione, ma non bisogna avere paura, perché ci sono gli strumenti idonei per denunciare situazioni poco chiare». Infine il giovanissimo Pietro Simonetti il quale tiene a rimarcare l’importanza dei giovani sul territorio e le tradizioni che li coinvolgono. Il programma elettorale è ampio, basato su agricoltura, artigianato, turismo, ambiente, trasparenza amministrativa, urbanistica, servizi sociali, associazionismo, volontariato, sport, scuola, sicurezza e protezione civile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X