Quantcast
facebook rss

Morte di Lucia Bartolomei, nel sangue
si cerca la verità sul decesso

ASCOLI - Sul corpo non sarebbero emersi segni di lesioni. La parola passa ora ai periti incaricati dalla Procura e dalla difesa dell'operatore sanitario indagato a piede libero per i decessi sospetti alla Rsa di Offida
...

La Rsa di Offida

Si è svolta questa mattina l’autopsia sul corpo di Lucia Bartolomei, l’anziana di 95 anni deceduta il 10 febbraio scorso nella Rsa di Offida e il cui corpo è stato riesumato su ordine della Procura di Ascoli. Si tratta dell’indagine sulle morti sospette nella struttura offidana per cui è al momento indagato a piede libero un operatore in precedenza in servizio nell’ex ospedale della cittadina picena e che è difeso dagli avvocati ascolani Luca Filipponi e Tommaso Pietropaolo. Da quello che trapela dall’esame del corpo non sarebbero emersi elementi di grande novità (come segni di lesioni) immediata per le indagini anche se l’attenzione ora è tutta concentrata sull’esito dei prelievi ematici compiuti per verificare la presenza di livelli di medicinali in eccesso o addirittura di tipologie non prescritte per la paziente. Anche se poi è tutto da dimostrare l’eventuale legame tra le cure ricevute e il successivo decesso dell’anziana donna. Non sono ancora stati resi noti i risultati dell’esame sul cadavere di Vincenzo Gabrielli, l’altro anziano deceduto il 25 febbraio sempre nella Rsa e i cui funerali erano stati bloccati con un blitz dei Carabinieri proprio a seguito dell’indagine aperta dalla Procura.

rp


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X