facebook rss

Samb: parte la caccia al nuovo allenatore,
martedì nuovo summit
tra Fedeli e il ds Fusco

SERIE C - Dopo la conferma del diesse, ora il patron vuole un allenatore che segua i programmi della società: squadra giovane integrata da elementi di esperienza. Magi non sarà confermato e torna in ballo il nome di Giacomo Modica della Cavese

Pietro Fusco, direttore sportivo della Samb

di Benedetto Marinangeli

Si apre la caccia al nuovo allenatore della Samb. Dopo la conferma di Pietro Fusco come direttore sportivo ora le prossime mosse saranno quelle relative all’ allenatore. Martedì prossimo nel nuovo summit tra Fusco e Fedeli si porranno le basi per un identikit del “fortunato” e soprattutto verrà approntato il budget per la prossima stagione agonistica. Magi ha il contratto a scadenza  il 30 giugno ma, almeno di clamorosi ripensamenti da parte di Fedeli, difficilmente sarà confermato alla guida della Samb.

Franco Fedeli

E quindi parte la ricerca di un trainer che sposi il progetto del club rossoblù. Ossia una squadra di giovani integrata da elementi di esperienza. Una politica che potrebbe anche dare frutti importanti se si guarda a come è stata costruita l’Imolese che si sta giocando con il Piacenza l’ingresso ad una delle due finali che porta alla Serie B. E per questo motivo occorre un allenatore con specifiche competenze ma soprattutto che abbia sempre e costantemente l’appoggio della proprietà.

Cosa che in questi anni non è mai accaduta in casa Samb visto che Fedeli ha cambiato ben sette trainer Beoni, Palladini, Sanderra, Moriero, Capuano, Magi, Roselli al benchè minimo calo di flessione della squadra. E quindi il patron saprà ammortizzare una situazione del genere senza buttare tutto all’ aria con questa nuova programmazione? Resta comunque il fatto che la decisione è stata presa e quindi ora la palla passa a Fusco che avrà il compito di scegliere tecnico e nuovi calciatori.

Giacomo Modica

L’identikit è chiaro ed ora iniziano le consultazioni. Un allenatore con queste caratteristiche è senza dubbio Giacomo Modica che con la Cavese ha raggiunto la salvezza. Ma difficilmente l’allievo di Zeman lascerà la Campania ed il suo mentore Peppino Pavone. Martedì prossimo, quindi, nel summit di Roma si metteranno le basi per il futuro della Samb.

A meno che tutto non venga nuovamente azzerato da una possibile cessione della società. Ora come ora non ce ne sono i presupposti ma si sa, nel calcio, può accadere tutto ed il contrario di tutto. Fedeli, infine non ha neppure preso in considerazione la proposta del procuratore Alessio Sundas che, a nome di un gruppo di imprenditori era pronto ad intavolare una trattativa di acquisto per la Samb o al massimo di dare una collaborazione tecnica presentando una lista di calciatori per il club rossoblù.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X