facebook rss

Celebrazioni ufficiali,
ma anche ecologia
e mobilità alternativa

SAN BENEDETTO - La Festa della Repubblica in Riviera. Il 2 giugno deposizione ai monumenti ai Caduti, poi ragazzi protagonisti con il murale dedicato ad Andrea Pazienza, la "Biciclettata Adriatica" e "Ripuliamo la Sentina"

di Marco Braccetti

Una festa, tanti modi per celebrarla. Il 2 giugno è dietro l’angolo e, nel giorno del 73° anniversario della Repubblica Italiana, lungo la Riviera delle Palme c’è una sarabanda d’iniziative, tra ecologia, mobilità alternativa, arte e, naturalmente, le celebrazioni ufficiali.

Partiamo da quelle: un corteo per il centro cittadino caratterizzerà la cerimonia che l’Amministrazione comunale organizza per domenica 2 giugno. Alle 11 è previsto l’afflusso delle autorità e dei cittadini in piazza Bambini del Mondo, dinanzi al Municipio. Subito dopo partirà il corteo con autorità e associazioni combattentistiche precedute dai gonfaloni e dal Concerto bandistico “Città di San Benedetto del Tronto”.

Il sindaco Pasqualino Piunti (Foto Vagnoni)

Il corteo, a cui sono invitati a partecipare tutti i cittadini, percorrerà viale Alcide De Gasperi, via Mario Curzi, viale Secondo Moretti per giungere in largo Luigi Onorati dove si terrà la cerimonia di deposizione delle corone ai monumenti ai caduti. Quindi il corteo muoverà verso la sede dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia dove ci sarà la deposizione di una corona al monumento ai caduti dell’Anmil. L’Amministrazione comunale invita tutti i cittadini a esporre il tricolore a finestre e balconi.

Passando agli eventi collaterali: sempre domenica 2 giugno presso il molo sud, gli alunni dell’Isc Centro- Scuola secondaria di primo grado “Mario Curzi” inizieranno i lavori per la realizzazione di un murale, dando il via di fatto, alla nuova edizione del Festival dell’Arte sul Mare. Il murale che si intitola “Il sogno di Andrea” e si ispira a “Sogno” di Andrea Pazienza e “Altrosogno” di Dante Albanesi, vuole ricordare l’opera del grande artista sambenedettese Andrea Pazienza, scomparso circa trent’anni fa.

La realizzazione del murale, che vedrà la partecipazione di circa 22 alunni delle seconde e terze classi della scuola e di quattro insegnanti che coordineranno i lavori, continuerà’ fino a domenica 9 giugno, quando altri otto artisti, cinque scultori, Ado Brandimarte, Danjel Kosma, Giuseppe Straccia, Ronal Höft e Natalia Chistyakova, due street artists, Andrea Tarli e William Kaine e la mosaicista Anna Franceschi, daranno vita alle loro opere fino a sabato 15 giugno.

Volontari al lavoro alla Sentina

Sempre domenica, c’è la “Biciclettata Adriatica 2019”, promossa in primis da Legambiente. Partenza da San Benedetto dal monumento “lavorare,lavorare,preferisco il rumore del mare” alle ore 8,30 e dalla rotonda di Porto d’Ascoli alle ore 9. «In ogni Comune attraversato dal tracciato – fanno sapere dall’associazione ecologista – sarà allestito un punto d’incontro da cui partire ad ore stabilite per partecipare alla manifestazione e percorrere uno o più tratti o anche tutto il percorso in bici o con i pattini sino a raggiungere l’area Druda a Pineto». Info: Paolo Laureati 340.5284966.

Restando in tema ecologico: domenica 2 giugno si svolge l’evento “Ripuliamo la Sentina”, organizzato dall’associazione “Questione Natura”. L’incontro è fissato alle ore 10.30, punto di ritrovo presso il pontino di via del Cacciatore (ingresso Nord dell’oasi). Al punto di ritrovo ognuno sarà dotato di guanti e sacchetti per liberare la natura dalla sporcizia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X